Comeforbreakfast

CumForBreakfast

E poi dicono che i treni sono la rovina d’Italia. Molto spesso, sono proprio i vagoni lerci di quegli Intercity  improbabili a creare gli incontri che non t’aspetti, a connettere le persone, a favorire lo scambio di idee. Ne ho avuto un’ulteriore conferma giovedì scorso, quando sul Milano-Bologna mentre ero intenta a spolpare il mio freschissimo Vanity Fair odo l’italico idioma che richiama alla mia terra, la Puglia, e mi ritrovo ad ascoltare di collezioni, buyer e..moda.

Non posso certo tacere, ed è così che conosco Antonio Romano, 26 anni, che dalla natia Lesina (piccolo paese nel Gargano) ha macinato kilometri in giro per il globo tra Tokyo e Parigi, prima di arrendersi a tornare in Italia e più precisamente nell’ineluttabile Milano per un nuovo progetto lanciato all’ultimo White di settembre. Sto parlando della linea Comeforbreakfast (ancora in costruzione: le immagini le vedete su Myspace) realizzata insieme a Francesco Alagna, che gioca ancora una volta sulla più pop delle icone fashion, la t-shirt.

Le taglie sono quelle oversize, di genere non se ne parla (sono rigorosamente unisex) e i grafismi che le arricchiscono sembrano usciti dai deliri di un pittore informale: creature antropomorfe con la testa a forma di specchio, esseri simili ad animali con arti smisurati, figli di un incubo metropolitano. Dopotutto è questo il grande potere delle t-shirt, la vera e più democratica tela dei nostri tempi che permette ad ognuno di esprimere le proprie idee.

Dopo il salto altre immagini

CumForBreakfast

CumForBreakfast

CumForBreakfast

CumForBreakfast

CumForBreakfast

CumForBreakfast

Mostra Commenti (9)
  1. Scusate, ma ora siamo passati pure ai modelli anoressici?? marò… quello nella prima foto inizialmente mi sembrava una donna dalle braccia pelosissime… dopo ho visto che era un povero modello denutrito!! aiuto!!

  2. Ho scelto un nick spassosissimo quest’oggi ma la faccia e d conseguenza il nome ce li metto sempre volentieri.
    Vorrei esprimere la mia perplessità riguardo la scelta del nome per questa collezione. Forse sono solo troppo retrograde per apprezzare la scelta di “sperma a colazione”.

  3. Svetlano, LUV = LOVE
    U = YOU
    R = ARE
    CUM= COME

    per capirci,se un ragazzo di 16 anni vuole invitare un suo coetaneo a colazione scriverà un sms in questo modo.

    “cum for breakfast?” e non “come for breakfas?”

    proprio come gli italiano scrivono, “xchè” oppure “kiamami”

    tutto si evolve.

    Si tratta dell’utilizzo dello slang americano.Niente di volgare ,basta vedere l’intero progetto per capire che si tratta di qualcosa di molto raffinato.
    A me per esempio piacciono da matti,si tratta cmq dell’unico marchio italiano che crea t-shirt oversize,ho avuto modo di apprezzare questo progetto al White Donna Di Milano e sono letteralmente impazzita anche per la poeticità delle grafiche.
    bravi!
    angy

  4. Davvero complimenti … questi lavori su abbigliamento sono particolarmente unici.

    Le tematiche e gli accostamenti di parti si sposano alla perfezione… e questa ideologia di shirt morbide è sicuramente differente da quello che offre il panorama vestiario attuale.

    complimenti ragazzi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.