Come ogni lunedì: SPECIALE — tutto quello che vi siete persi ad agosto

Cosa vi siete persi ad agosto?
Innanzitutto, il Missouri che adotta le pene corporali a scuola. Ma è in buona compagnia: negli USA sono i singoli stati a decidere in materia di disciplina scolastica e sono 19 quelli in cui le pene corporali (almeno in teoria) sono ancora ammesse.
Il Giappone invece accusa un calo nel consumo di alcolici e un conseguente calo di entrate per le tasse annesse. Lo stato lancia quindi un concorso per alcolizzare maggiormente una gioventù troppo moderata.

Nel frattempo, la Russia chiude la fornitura di gas all’Europa a causa di un guasto e in Italia le migliori menti della fisica fanno già a gara per insegnarci a cuocere la pasta a fuoco spento mentre la medicina si adopera per farci dimagrire, il tutto sempre risparmiando gas.

Sempre in Italia, i Bronzi di Riace festeggiano i 50 anni dalla loro scoperta, mentre negli USA, sebbene gli studi non abbiano mai trovato una correlazione tra l’uso del borotalco e l’insorgenza del tumore ovarico, la Johnson & Johnson non produrrà più il suo storico borotalco, per arginare le troppe cause legali subite negli anni.
Ancora negli USA, la fusione tra il gruppo Penguin Random House e Simon & Schuster finisce in tribunale.

Parlando di social: la rete annuncia la fine di Instagram, colpevole di aver modificato l’algoritmo che regola la visibilità dei post.
Tinder dichiara invece un calo di fatturato, mentre nel consumo tra gli adolescenti americani, secondo le statistiche degli ultimi sette anni, vanno giù Facebook, Twitter e Tumblr, ma anche Twich, Reddit e Whatsapp mentre vanno su TikTok, Instagram e Snapchat.
In occasione delle prossime elezioni anche i politici italiani sbarcano su TikTok. A bruciare tutti sul tempo è Silvio Berlusconi, che esordisce raccontando barzellette. Adorabile.

Il Missouri adotta le pene corporali a scuola
(illustrazione di Alessandra Bruni)

Non ci sono più

Ci ha lasciato innanzi tutto Raymond Briggs, illustratore inglese, famoso per gli albi illustrati Il pupazzo di Neve, Babbo Natale e L’orso (da cui sono stati tratti altrettanti film) e anche Sempé, grandissimo illustratore francese, conosciuto soprattutto per aver illustrato il Petit Nicolas di Goscinny.
Se ne sono andati inoltre Olivia Newton John, indimenticabile Sandy di Grease e lo stilista giapponese Issey Miyake.

Il mondo televisivo ha perso Carlo Bonomi, celebre doppiatore de La linea di Osvaldo Cavandoli e Pingu di Otmar Guttmann e Erika Brueggemann, e il giornalista e storico divulgatore scientifico della RAI Piero Angela, 70 anni di onorata carriera al servizio della scienza.

Il mondo politico internazionale infine, ha dato l’estremo saluto a Michail Gorbačëv, ultimo segretario generale del Partito Comunista dell’Unione Sovietica, mentre i primi giorni di settembre hanno portato via anche Elisabetta II, la Regina più longeva di sempre.

Virus assortiti

Sebbene si parli meno del Covid, non sono mancati altri virus a terrorizzarci a scelta tra: la Febbre del Nilo, il virus Usutu e il Vaiolo delle scimmie solo per citare quelli con il miglior marketing.

Scienza

La scienza continua a studiare per renderci la vita migliore. Questa estate per esempio ci ha messo in guardia: non mangiate la punta di cioccolato in fondo al cornetto
Altra questione impellente da risolvere nell’immediato: cambiare nome al vaiolo delle scimmie. Il motivo sarebbe evitare le stigmatizzazioni, anche se non si è capito di chi: delle scimmie?

Se state pensando: per fortuna sarà la ricerca spaziale a salvarci, non sperateci troppo. Alla NASA, mentre si prepara una nuova missione lunare, che nel frattempo è stata già rimandata, si parla anche del nome di Urano, che troppo spesso origina battutine. Visto che è stato appena scoperto un eso-pianeta abitabile, speriamo riescano a trovargli un nome più consono.

Parlando della Terra invece, sembra che ultimamente giri più velocemente, il che di norma dovrebbe darci giornate lavorative più corte di 1,59 millisecondi.
Nel 2014 infine, un oggetto interstellare è caduto nell’oceano e gli scienziati adesso vorrebbero organizzare una missione per recuperarlo. Requisiti richiesti per partecipare alla missione: non fare battute cretine su Urano.

Vita, morte e miracoli

Il rapporto degli esseri umani con gli animali è sempre conflittuale e questa estate sembra arrivato ai minimi termini.
In Liguria ci sono troppi cinghiali, in Toscana troppi caprioli, nel parco Po troppi daini, ad Arenzano troppi pavoni, e a Orbetello troppi moscerini.
A Oslo invece c’era un solo tricheco ma lo hanno abbattuto perché dava troppa confidenza ai turisti.

Per fortuna, la scienza si adopera per far resuscitare animali estinti, come la tigre di Tasmania e il mammut. Ci riusciranno? Chissà. Sarebbe interessante provarne le bistecche. Nel frattempo, in Piemonte pare sia tornata la lince. Per ora non sono previsti abbattimenti. Aspettiamo una ventina d’anni.

In tutto questo forse non ce ne siamo accorti ma la moda dell’estate era: farsi tatuare i capezzoli a forma di cuore. Fino al 23 settembre siete ancora in tempo.

editorialista
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.