Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

Le tavole di Benjamin Chaud in mostra all’aperto per il festival Illustrada

Era il 2011 quando l’illustratore francese Benjamin Chaud pubblicò con l’editore hélium uno dei suoi capolavori, Une chanson d’ours (pubblicato in italiano da Franco Cosimo Panini), che nel 2013 vinse il prestigioso Premio Andersen come miglior libro 0/6 anni. Come ha raccontato Chaud al blog Crescere Leggendo, «tutto è iniziato con un poster che ho creato per un’opera chiamata La maison est en carton (La casa è fatta di cartone). Oltre ad essere un’immagine per l’opera, era anche una dedica alla nascita del mio primo figlio. Mi è piaciuto molto lavorare su questa immagine e volevo creare più immagini come questa».

COSA
Mostra di Bejamin Chaud
(anteprima festival Illustrada 2021)
DOVE
Spazi di pubblica affissione di c.so Europa, Mondovì (Cn)
QUANDO
20 maggio – 20 giugno 2021

Per chi non avesse mai sfogliato il volume, si tratta di una storia tanto semplice quanto tenera e piena di sorprese: Papà Orso e Orsetto se ne stanno in panciolle nel bosco, quando il piccolo comincia a inseguire un’ape, che lo condurrà, tavola dopo tavola, fino in città, sul palcoscenico di un teatro dove papà orso, lanciato all’inseguimento del figlio, canterà una dolcissima (per le orecchie degli orsi) e spaventosissima (per quelle di noi umani) canzone da orsi.

Quel libro ha poi dato vita a un’intera serie, basata sui medesimi personaggi e su grandi illustrazioni disseminate di dettagli e piene di creature. Illustrazioni nelle quale perdersi (grandi e piccolз1) dietro a una miriade di micro-storie parallele.
Dopo Una canzone da orsi sono infatti usciti Pupupidù. Orsi in pista, Un ballo da Orsi e Orsetto e la casa nel bosco. Proprio a quest’ultimo è dedicata la mostra a cielo aperto organizzata da Illustrada, festival dedicato all’albo illustrato che si tiene a Mondovì, in provincia di Cuneo, sotto la direzione artistica di tre professionistз del settore: Marco Somà, Cinzia Ghigliano e Marco Tomatis.

(courtesy: Illustrada)
(courtesy: Illustrada)

Ci voleva una pandemia per portare l’albo illustrato per le strade, all’aria aperta, a far respirare quelle tavole piene di dettagli, e le illustrazioni di Chaud, brulicanti di vita e di particolari da cogliere meglio grazie alle grandi dimensioni dei manifesti, sono perfette protagoniste di un’esposizione allestita negli spazi di pubblica affissione di una via della cittadina piemontese: Corso Europa. Qui la mostra si sviluppa a tappe, tabellone dopo tabellone, visibile a tutte e tutti, a ogni età, di giorno e di notte, col sole o con la pioggia.

L’esposizione ha inaugurato il 22 maggio con un pomeriggio di letture ad alta voce, e continuerà fino al 20 giugno.
L’appuntamento è solo il primo di due “aperitivi” al festival vero e proprio. Il prossimo è previsto per agosto (dal 12 al 16 un mostra dell’illustratrice Giulia Pastorino) e poi, a settembre, ci sarà l’evento principale, che vedrà come ospitз d’onore Francesca Dafne Vignaga e lo stesso Benjamin Chaud, il quale, nel frattempo, in Francia ha già pubblicato il quinto volume della serie di Papà Orso e Orsetto, Pompon ours et Pompons blancs.

(courtesy: Illustrada)
(courtesy: Illustrada)
(courtesy: Illustrada)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.