Moleculart: i ricami scientifici di Emmi Khan

«Le procedure e le tecniche adottate da scienziati e artisti possono essere molto diverse», sostiene Emmi Khan. «Alla fine, tuttavia, entrambi hanno un obiettivo comune. Artisti e scienziati vogliono entrambi 1) dare un senso alla vastità che li circonda in modi nuovi e 2) presentarlo e comunicarlo agli altri attraverso la propria visione».
Un filo sottile, dunque, unisce questi due mondi visti troppo spesso come totalmente separati. Filo che, nei lavori di quest’artista di base a Cardiff, nel Regno Unito, non è solo metaforico.

Laureata in scienze biomediche e attualmente studentessa di medicina, nel 2014 Khan ha incominciato a portare le sue conoscenze scientifiche nell’arte del ricamo, realizzando affascinanti opere che mettono insieme anatomia e poesia, ispirandosi alla bellezza della scienza stessa — «Puoi guardare l’oculare di un microscopio e considerare bella la natura astratta delle cellule colorate», dice.

DNA, cromosomi, cervello, cuore, polmoni, cellule: oltre al suo sito, Moleculart, Emmi Khan pubblica i suoi ricami anche su Instagram ed ha un piccolo negozio online su Etsy.

(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
(copyright e courtesy: Emmi Khan)
Altre storie
Il Letterform Archive dedica un libro al grande tipografo e artista Jack Stauffacher