Guardando le stelle: una guida illustrata alla magia e alle storie delle costellazioni

Ufficialmente sono 88 le costellazioni che ci passano sopra la testa ogni notte, nuvole, latitudine e luminosità permettendo. Sono molte, o comunque lo sembrano (ma tutto è relativo, come sanno bene gli astronomi e i fisici, infatti i cinesi di costellazioni ne hanno ben 318 mentre i siberiani appena 3 — per chi volesse approfondire, ne parlo qui).
Ariete, Toro, Gemelli, e via così, con le 12 dello zodiaco. Poi le più celebri: Orsa Maggiore e Orsa Minore. E Orione, Pegaso, Andromeda, e tutti i nomi che dal passato vengono in aiuto a chi ha visto I cavalieri dello zodiaco).

Da grande appassionato in epoca infantile e giovanile, posso bullarmi di riconoscerne molte, perlomeno quelle che, nel nostro emisfero, hanno forme facilmente memorizzabili — la W di Cassiopea, il Cigno che è appunto a forma di cigno, Cefeo che sembra un ferro da stiro — o stelle particolarmente importanti al loro interno, come il Cane Maggiore con Sirio, l’astro più luminoso del cielo notturno.

Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)

Ciò su cui non sono mai stato abbastanza preparato, tuttavia, è l’aspetto narrativo. Con i nomi evocativi che si ritrovano, le costellazioni si portano dietro un’infinità di storie ed è pacifico che — prima o poi — mentre stai lì a pavoneggiarti puntando col dito alle Pleiadi (non una vera e propria costellazione ma un cosiddetto asterismo, visibile nel Toro), qualcuno chieda «chi sono le Pleiadi?».
E quello è solo l’inizio.
«Perché ci sono due cani, maggiore e minore?»
«Chi era Berenice e perché in cielo c’è la sua Chioma?»

Le risposte, per quelli come me ma soprattutto per i ragazzini curiosi — quindi tutti i ragazzini — sta dentro a Guardando le stelle, una guida illustrata edita originariamente da Phaidon e poi tradotta e pubblicata in italiana da L’Ippocampo Edizioni.

Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)

L’autrice, Sara Gillingham, è una pluripremiata illustratrice, designer e art director americana che è riuscita nel complicatissimo compito di semplificare l’intricata mappa celeste, rendendo evidenti creature e personaggi che si nascondono nelle geometrie che spesso sembrano solo forme astratte.

Per ciascuna delle 88 costellazioni ci sono indicazioni su come e dove trovarle, miti e leggende ad esse legate e curiosità sugli oggetti più interessanti che eventualmente contengono (nebulose, stelle che vale la pena conoscere, i suddetti asterismi).
Con un libro del genere, appassionarsi alle storie del cielo è un attimo. Basterebbe aprire la pagina dedicata a Boote: «Boote, il mandriano», scrive Gillingham, «raduna in cielo le costellazioni del Gran Carro e del Piccolo Carro, con l’aiuto dei due cani della costellazione Cani da Caccia. Sta in piedi dietro l’Orsa Maggiore e solitamente è raffigurato con una falce in una mano e un bastone da pastore nell’altra. Secondo alcuni miti il suo nome deriva dal greco antico aratore, perché le stelle del Gran Carro un tempo erano considerate dei buoi».

Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Sara Gillingham, “Guardando le stelle. Una guida completa alle 88 costellazioni”, Phaidon / L’Ippocampo, settembre 2019 (foto: Frizzifrizzi)
Altre storie
Cicero: un dizionario illustrato delle figure retoriche