Stonewall 50: un carattere tipografico gratuito per commemorare i moti di Stonewall e i Pride che ne seguirono

Nelle primissime ore del mattino del 28 giugno del 1969 la polizia di New York fece una retata in un locale del Greenwich Village, lo Stonewall Inn, che all’epoca era uno dei più frequentati dalla comunità LGBT.
Quel giorno, a differenza delle molte altre retate del genere, che solitamente si risolvevano velocemente e trovavano i gestori dei bar già preparati da qualche soffiata, la situazione si complicò. Si radunò una folla dai locali vicini, arrivarono altre pattuglie, volarono bottiglie, lattine e monetine, insulti e manifestazioni d’orgoglio; e poi pietre, bidoni. I poliziotti vennero intrappolati all’interno dello Stonewall Inn e ci furono feriti e arresti.

La notizia, quello stesso giorno, si sparse velocemente, e nuove rivolte scoppiarono nei giorni sucessivi, tanto che ancora oggi si parla dei Moti di Stonewall, che diedero la spinta per la nascita del Gay Liberation Front e, esattamente un anno dopo i fatti dello Stonewall Inn, venne organizzato, nella stessa strada, quello che viene considerato come il primo Pride.

(fonte: feeld.co)

Fondamentali per la storia della comunità LGBT, oltre che per quella dei diritti civili e per la libertà di essere e amare chiunque si voglia, i Moti di Stonewall quest’anno hanno compiuto cinquant’anni, e per celebrare l’evento l’app di appuntamenti Feeld ha pensato di creare un carattere tipografico ad hoc, lo Stonewall 50, ispirato, nelle forme, alle scritte dei cartelloni e degli striscioni del primo Pride.

Caratterizzato da glifi di tre stili e larghezze differenti, che escono fuori casualmente, creando testi assai dinamici e perfetti proprio per manifesti e striscioni, lo Stonewall 50 è gratuito e si può scaricare liberamente.
Feeld però consiglia di ripagare il download con una donazione alle associazioni e ai movimenti LGBTQI+ della propria zona.

(fonte: feeld.co)
(fonte: feeld.co)
(fonte: feeld.co)
(fonte: feeld.co)
Altre storie
New Aesthetic: in un libro i nuovi talenti del design tipografico