Frizzifrizzi è in vacanza fino a inizio settembre.

Se le band post punk fossero state i personaggi di vecchi fumetti

Come abbiamo già avuto modo di raccontare in passato, il designer e fumettista brasiliano Butcher Billy ama creare improbabili incontri e scontri tra elementi della cultura pop che provengono da luoghi, tempi, discipline e immaginari differenti, tirando fuori degli ibridi capaci di strizzare l’occhio a pubblici differenti, come nel caso della sua nuova serie Post-Punk Paperbacks, che unisce celeberrime band post-punk degli anni ’70/80 — i Cure, Siouxsie and the Banshees, i Devo, i Joy Division e gli Smiths — e giocano anche su alcune storie legate ai musicisti, come l’ormai ultratrentennale odio tra Morrissey e Robert Smith, e il fatto che quest’ultimo per un po’ abbia suonato con i Banshees.

Tutti i Post-Punk Paperbacks si possono vedere qui, e si possono anche acquistare come stampe, t-shirt e altro.

(fonte: behance.net)
(fonte: behance.net)
(fonte: behance.net)
(fonte: behance.net)
(fonte: behance.net)
(fonte: behance.net)

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Esperimenti tra suono e immagine in un filmato finora inedito di László Moholy-Nagy spuntato fuori dopo 80 anni