fbpx
leslie roberts 3
BTW, 2018 (fonte: leslierobertsart.com)

I codici dipinti di Leslie Roberts

Sono sigle, sono libretti di istruzioni, pubblicità, contratti, cartelli, insegne, liste della spesa, email, estratti di articoli di giornali o riviste, moduli da compilare, etichette. In breve: parole. Ancora più in breve: lettere, cioè segni, che l’artista americana Leslie Roberts traduce in codici geometrici e cromatici, inventando di volta in volta nuovi sistemi di codifica, complicatissimi da decifrare per chiunque tentasse di farlo. «Forse un buon agente della CIA molto determinato», risponde a un giornalista che, in una lunga e bella intervista di qualche anno fa, le chiede se qualcuno potrebbe davvero riuscire a decrittare le sue opere.

Originaria della Carolina del Nord e da tempo di base a Brooklyn, dove da oltre trent’anni insegna presso il Pratt Institute, prestigiosa scuola di arte e design, Roberts ha sempre lavorato con le lettere. Prima di insegnare e lavorare come artista ha fatto la correttrice di bozze e l’autrice di libri di testo, cominciando nel frattempo a divertirsi nel creare composizioni astratte. Inizialmente si è messa a giocare con i puzzle, componendoli, numerando tutti i pezzi nel giusto ordine, poi distruggendoli, dipingendoli a caso e ricomponendo infine il tutto per vedere l’effetto.

Dai puzzle è poi passata alle parole. «Stavo giocando con le matite colorate e pensavo “come posso creare una composizione che non ho mai visto, che vada al di là delle decisioni formali?” Così ho iniziato a provare i sistemi».
Per anni Roberts ha accumulato fogli su fogli, pieni di segni e di colori, traducendo in schemi originali i testi che lei stessa scriveva: messaggi semplici come liste delle cose da fare o appunti. Nata come passatempo, l’attività ha cominciato a diventare sempre più seria, finché si è trasformata nel suo personalissimo percorso artistico: dai disegni ai dipinti, che trovo straordinari, e a volte sono delle vere e proprie narrazioni, come ad esempio gli sms, una passeggiata in strada, un giro in metropolitana.

leslie roberts 2
A TO C TO 155TH ST, 2018
(fonte: leslierobertsart.com)
leslie roberts 3
BTW, 2018
(fonte: leslierobertsart.com)
leslie roberts 10
GRAMMAR, 2017
(fonte: leslierobertsart.com)
leslie roberts 1
ADD YOUR NAME, 2017
(fonte: leslierobertsart.com)
leslie roberts 5
METRO TO FULTON, 2016
(fonte: leslierobertsart.com)
leslie roberts 6
FYEO, 2016
(fonte: leslierobertsart.com)
leslie roberts 4
TMI, 2016
(fonte: leslierobertsart.com)
Altre storie
EVIL BLOOD 1
Evil Blood: un cortometraggio in stop-motion fatto interamente di carta