Il mondo dell’editoria, diciamolo con franchezza, è popolato di mostri. Dagli editori agli autori, dai grafici agli editor, dai critici agli agenti, il bestiario è popolato di esseri spietati, autoreferenziali, sadici, ossessivo-compulsivi. Ci rapaci che possono di inghiottire, digerire e poi vomitare in forma di borra autori alle prime armi. Spiriti evenescenti dotati del potere dell’invisibilità quando si tratta di sganciare. Tronfi sepolcri imbiancati che sparano sentenze con raffiche degne di un M16. Presenzialisti che sono ovunque, conoscono chiunque, sparlano a ruota libera. Elemosinatori di attenzioni. Rosiconi pieni di astio tossico.

Spesso tali esemplari umani si presentano sotto le mentite spoglie di donne e uomini a prima vista normalissimi, per poi rivelare la loro vera natura solo quando è troppo tardi. A volte, però, ci sono dei dettagli — nell’aspetto, nel portamento, nei gesti, nel linguaggio — utili a smascherare tali creature, ed è qui che arriva in soccorso una guida illustrata come Cragnologia scientifica della moderna editoria, nata dalla collaborazione tra due artisti che il mondo di cui parlano lo conoscono bene: Francesca Ghermandi e Hurricane Ivan, entrambi nati, anche se in epoche diverse, nel paludoso ma tumultuoso sottobosco dell’underground.

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Giocando sulle dottrine pseudoscientifiche della frenologia (che agli inizi si chiamava appunto craniologia), Ghermandi e Hurricane passano in rassegna tutti i più inquietanti tipi umani del mondo editoriale, dal “gelaentusiasmi” alla finta naïf, dal Salieri al nazivettoriale, dalla Nuovayorker all’amministratrice vaga, mostrando di ciascuno caratteristiche e comportamenti.

Pubblicato da Strade Bianche, coraggioso e mai abbastanza lodato progetto di Marcello Baraghini, uno tra i più grandi, radicali e coerenti “disobbedienti” del panorama culturale italiano, il libriccino dichiara di costare 3 Lire (sic!), viene venduto ad “almeno 1 Euro” ma si può anche scaricare gratuitamente qui.

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)

Francesca Ghermandi, Hurricane Ivan, “Cragnologia scientifica della moderna editoria”, Strade Bianche
(foto: Frizzifrizzi)