“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018 (fonte: magnumphotos.com)

Magnum ha lanciato una nuova serie di pubblicazioni gratuite

«La storia e il modo in cui la interpretiamo sono in costante divenire, ma ci sono momenti che richiedono ponderate riflessioni senza però aspettarsi che queste siano definitive. Magnum Chronicles ci permette di reagire ai problemi critici con una tempestività che sarebbe difficile avere realizzando un libro completo».

Così Magnum, la più celebre agenzia fotografica del mondo, spiega la nascita di Magnum Chronicles, nuovo progetto editoriale che consiste in pubblicazioni agili e rapide su temi di stretta attualità.

“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)

Carta e formato sono quelli di un quotidiano (la stampa è in collaborazione con Newspaper Club, realtà di cui abbiamo parlato diversi anni fa), la periodicità è irregolare, la distribuzione gratuita, anche se limitata a pochi musei, librerie e fondazioni, per ora soltanto a Londra, Bristol, Parigi, Berlino, Amburgo, Amsterdam, Basilea, Zurigo e New York. A questi si aggiunge anche il negozio online di Magnum, dove però si può acquistare una copia coprendo le spese di spedizione. La versione cartacea, tuttavia, esce contemporaneamente a un’edizione in pdf, questa liberamente scaricabile senza costo alcuno.

Ad aprire la serie è un primo numero in inglese e in arabo. Dedicato all’ISIS, è intitolato A Brief Visual History in the Time of ISIS e purtroppo è già andato esaurito, anche se si può scaricare il pdf in bassa risoluzione oppure in alta.

“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)

A curare questa prima uscita è uno dei fotografi di Magnum, Peter van Agtmael, che ha messo assieme materiale realizzato da altri suoi colleghi dell’agenzia e affidato all’esperto di Medio Oriente Peter Harling un piccolo saggio e una timeline degli eventi, che parte dalla dissoluzione dell’Impero Ottomano dopo la Prima Guerra Mondiale e arriva fino al 2017.

Le foto partono invece dal 1944, e sono opera di artisti e professionisti come Inge Morath, Martin Parr, Lorenzo Meloni, Paolo Pellegrin e Alex Majoli.

“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
“Magnum Chronicles: A Brief Visual History in the Time of ISIS”, Magnum, 2018
(fonte: magnumphotos.com)
co-fondatore e direttore

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Flickr/Week(r) | Diventare invisibili