Corpo, vita, morte, storie, icone: cinque macro-temi attorno ai quali ruota gran parte della produzione artistica dell’homo sapiens fin dalla notte dei tempi. Una produzione che però, perlomeno fino agli inizi del ‘900, è stata quasi esclusivamente in mano agli uomini. Per secoli e secoli le donne non hanno avuto la possibilità, la libertà, anche soltanto il tempo (visti i ruoli che la società imponeva e spesso impone ancora) di praticare arte, e quando riuscivano a farlo non venivano riconosciute come tali.

Le cose hanno iniziato a muoversi — moooolto lentamente — solo nel Rinascimento, ed è da lì, con una breve introduzione storica, che inizia Madame & Eve, un libro illustrato che tratta della rappresentazione delle donne da parte delle artiste moderne e soprattutto contemporanee, con appunto un piccolo excursus sul periodo che va dal ‘500 alla prima metà del ventesimo secolo.

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Curato dall’artista britannica Liz Rideal e dalla curatrice Kathleen Soriano, il libro, pubblicato da Laurence King, mostra e spiega le opere di più di 200 artiste dagli anni ’60 a oggi, alcune famosissime — ad esempio Louise Bourgeois, Vivian Maier, Cindy Sherman, Marina Abramović —, altre meno conosciute, altre ancora oscure ai più, persino a molti addetti ai lavori.

La coraggiosa e radicale scelta di Rideal e Soriano, infatti, è stata quella di inserire una sola opera per ciascuna autrice, dando in questo modo spazio a molteplici punti di vista e ad altrettanti rappresentazioni e autorappresentazioni della donna, in tutte le forme d’arte, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura al collage, dal design della moda alla performance.

Il volume — chi si acquista anche su Amazon — è diviso in cinque capitoli, per altrettanti temi, quelli che ho citato in apertura: corpo, vita, morte, storie e icone, per più di 200 opere che parlo d’amore e di omicidio, di sesso e di odio, di femminismo e di malattia, di maternità e di aborto.

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)

Liz Rideal, Kathleen Soriano, “Madam & Eve: Women Portraying Women”, Laurence King, aprile 2018
(fonte: amazon.com)