Da sempre associato all’edilizia e ai progetti su grande scala, nell’ultimo decennio o giù di lì il cemento ha iniziato a entrare nelle case anche sotto forma di mobili, oggetti di arredo e accessori.

Tra i materiali più versatili a disposizione, il cemento si presta alle più ardite sperimentazioni dei designer, che in questi anni hanno contribuito a lanciare e diffondere la moda del cosiddetto “cemento domestico”, che ha contagiato i grandi marchi dell’arredamento ma anche i piccoli artigiani specializzati nell’autoproduzione.
Una tendenza, questa, evidente anche a chi gira in cerca di prodotti originali tra i negozi della piattaforma online Etsy, con cui noi di Frizzifrizzi abbiamo collaborato per scoprire alcune interessanti applicazioni di questo materiale.

* * *

I vasi di FactoLab

I vasi si ispirano ai giardini zen giapponesi e sono fatti a mano, rappresentando, nella loro asimmetria, l’alternarsi tra ordine e disordine.
Fondato da Mario Meneo, FactoLab è uno studio di design fiorentino che crea pezzi minimali che puntano sul delicato equilibrio tra la perfezione geometrica e l’unicità dell’imperfezione.

La lampada di Plato Design

Si chiama Basic TWELVE Solo, ha la forma di un dodecaedro ed è una lampada modulare che, grazie ai magneti inseriti nei lati esterni, si può combinare con altre lampade identiche, in cemento oppure in legno, oppure attaccare a qualsiasi superficie metallica.
Realizzata da Plato Design, studio romano fondato nel 2015 da Alessandro Mattei e Caterina Naglieri, entrambi architetti, la lampada è interamente fatta a mano.

L’orologio da tavolo di Kippiee

Alessandro Pia, architetto e proprietario del marchio Kippiee, realizza oggetti in cemento e terracotta ma è specializzato soprattutto in orologi da parete o da tavolo, come questo in cemento e sughero che ha la caratteristica di essere prodotto a mano (a parte il movimento al quarzo delle lancette), per cui ogni pezzo è diverso dall’altro, visto che ogni gettata di cemento risente delle condizioni atmosferiche.

L’anello di Ortogonale

L’anello da donna Ortogonale è fatto a mano, è in edizione limitata e, nonostante all’apparenza sembri pesantissimo, in realtà è realizzato con cemento alleggerito: pesa appena 8 grammi!
I due designer che l’hanno ideato e prodotto, Rossella Flammia e Paolo Picone, originari di Avellino ma con un laboratorio a Berlino, spiegano che «il cemento è un materiale vivo che muta con il tempo e con il personale utilizzo, a contatto con la pelle diventa più scuro e con il tempo sempre più resistente».

Gli orecchini di LindaNera

Di base a Castellarano, tra Reggio e Modena, Valentina Andrea Toni ha una laurea in Belle Arti e proprio a scuola ha cominciato a sperimentare con quelli che poi sono diventati i suoi materiali d’elezione: la corteccia e il cemento (natura e civiltà), coi quali realizza gioielli fatti a mano, come gli orecchini triangolari blu, in cemento dipinto a mano, che vende sul suo negozio LindaNera.