Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018

L’abecedario dei gesti del futuro

Era il 2015, un mercoledì. All’improvviso, all’ultimo piano della scuola elementare “L. Radice” di Milano, arrivarono con un astronave degli uomini e delle donne dal futuro. Erano in cinque, si chiamavano Tonz, Mika, Eva, Cosa e Tu, e vestivano in modo strano, con occhiali mai visti prima e gilet argentati con piccoli triangoli blu.

Gli uomini e le donne del futuro incontrarono 50 bambini della terza e della quarta, e chiesero loro aiuto per tornare nel tempo da cui provenivano. Per farlo, bisognava usare il “Muscolo dell’Immaginazione”, che però andava allenato, e il miglior allenamento era la creazione di un potentissimo linguaggio fatti di gesti nuovi e parole nuove capaci di riscriverlo il futuro.

Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018

Quei bizzarri esseri non se ne andarono subito. Per sei mesi, ogni mercoledì, tornarono lì, in quel luogo che non era stato scelto a caso. Si trattava infatti di una delle scuole del quartiere San Siro, in una delle zone più multietniche e problematiche della città, salita spesso agli “onori” delle cronache proprio per via di istituti con altissime percentuali di iscritti di origine non italiana.

In quel semestre gli alunni e gli abitanti del futuro hanno lavorato assieme, e da quel progetto — un laboratorio tra fantascienza e realtà ideato e condotto da Landscape Choreography e Cohabitation Strategies, e prodotto da mare culturale urbano in collaborazione con Fondazione Cariplo e Vivere San Siro e con il contribuito di E.Scherjon, SerpicaNaro, A. Mainenti, S. Leghissa, R. Tori, J. Andreetto, S. Bellini, L. Orlando e le insegnanti Augusta e Monica della 3ªA, 4ªA e 4ªB della scuola elementare “L. Radice” — è uscito fuori anche un libro.

Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018

Intitolato Abecedario dei gesti del futuro, si tratta di un’affascinante e poetica guida all’espressione di sogni e bisogni dei bambini — avere un posto in cui dormire, poter perdere tempo, allontanare lo stress, evadere e nascondersi, disobbedire quando non si è d’accordo con un ordine che si ritiene ingiusto, e via così, dalla A di antifuturo alla Z di zero, attraverso un alfabeto che con molta delicatezza ti mette di fronte a tutte le problematiche che spesso, purtroppo, si trovano a dover affrontare i bambini.

Stampato da Tipografia Reali, in doppia lingua italiano/arabo (la traduzione è di Nancy Boktour), su progetto grafico di Maddalena Fragnito e fotografie di Gaia Giani e The Room Produzioni, il libro si può acquistare da Spazio B**K.

Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Landscape Choreography, Cohabitation Strategies, “abecedario dei gesti del futuro”, mare culturale urbano, 2018
Altre storie
Come leggere più libri nell’era d’oro dei contenuti