Se il mondo è pieno di archivi di riviste (il più grande è con ogni probabilità questo), trovare l’esatto opposto — cioè le riviste dedicate agli archivi — è ben più complicato. A quanto pare, però, qualcosa si sta muovendo: non soltanto dentro alle riviste indipendenti troviamo sempre più spesso pezzi che ruotano attorno a materiali d’archivio, ma stanno anche nascendo diversi progetti editoriali specializzati, ad esempio Archivist, focalizzato sulla moda (tra l’altro il fondatore, Dal Chodha, sarà protagonista di un incontro che si terrà a Bologna il prossimo 3 febbraio durante Fruit, il festival di editoria indipendente) e il più recente Archivio, di cui ho parlato pochi mesi fa.

Ultima nato a infilarsi in questa micro-nicchia è Homesick Magazine, piccolo free-press inglese fondato da Reagan Clare, lei stessa archivista e ricercatrice visiva.
Stampato su carta da quotidiano, Homesick pubblica interviste ad artisti, designer e ovviamente archivisti, chiedendo agli intervistati di tirar fuori dai cassetti, dalle scatole e dalle soffitte materiale raramente (o mai) visto prima.

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)

Protagonisti del primo numero sono Stuart Moxham, chitarrista e organista della seminale band inglese Young Marble Giants, il modello (nonché musa di Jean Paul Gaultier) Tanel Bedrossiantz, il filmmaker Walter Stern (regista di video musicali di culto come quelli dei Prodigy degli anni ’90, Bitter Sweet Symphony dei Verve, Risingson e Teardrop dei Massive Attack), l’artista Robert Knoke, l’archivista di riviste di moda Michelle Meyer-Masterson, la costumista Bobbie Mannix (che tira fuori dall’archivio il suo lavoro sul set del leggendario I guerrieri della notte) e l’artista Tara Sellios.

Distribuito in alcune librerie e negozi di Londra, Homesick si può anche ordinare online. Essendo gratis, si pagano solo le spese di spedizione.

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)

Homesick #1
(fonte: homesickmagazine.com)