Il giapponese Azuma Makoto è uno dei più grandi artisti floreali del mondo. Le sue composizioni trascendono categorie come le bellezza e l’armonia, per toccare concetti complessi come lo scorrere del tempo e la morte.

Autore di una meravigliosa tetralogia di libri, chiamata Encyclopedia of flowers (tempo fa abbiamo parlato del secondo volume, mentre l’anno scorso è uscito il quarto, pubblicato in Italia da Ippocampo col titolo Florilegio), Makoto ha anche tentato esperimenti estremi come il mandare fiori negli abissi dell’oceano e bonsai al di fuori dell’atmosfera terrestre, e realizzato installazioni e performance ibernando o bruciando le sue composizioni in un fuoco rituale.

Quando però si è trattato di spiegare a sua figlia di tre anni il ciclo di vita dei fiori, dopo numerosi ricerche su testi e filmati senza però trovare materiali interessanti e al contempo narrativi e poetici, l’artista ha deciso di realizzarlo lui un video per l’occasione. A quel punto ha contattato la celebre illustratrice Katie Scott, i cui libri a tema naturalistico — Botanicum e Animalium, entrambi pubblicati in Italia da Electa Kids — sono diventati dei best seller in tutto il mondo, chiedendole di realizzare i disegni.

Il risultato è un bellissimo video senza parole (non ne ha bisogno), Story of flowers, che mostra la vita, la morte e di nuovo la vita. Diretto da Makoto e illustrato da Scott, il filmato è stato animato dal motion graphic designer britannico James Paulley.