Il panorama italiano delle riviste per bambini e ragazzi è piuttosto desolante, e basta un giro in edicola per rendersene conto: tra gadget, figurine, buste, bustine e bustone piene di ciarpame vario spuntano quasi esclusivamente giornalini che ruotano attorno a personaggi e marchi già conosciutissimi, la maggior parte dei quali hanno già un proprio spazio in tv e nei negozi di giocattoli. Voci (e segni) indipendenti, d’autore, sono rarissime.

Già qualche anno fa, da un bell’articolo della rivista Andersen, a firma Caterina Ramonda, si poteva constatare che molte delle esperienze tentate da editori e associazioni si sono purtroppo concluse. Alcune di quelle citate hanno nel frattempo cessato l’attività, e quelle che rimangono sono quasi tutte di area cattolica (niente di male, certo, ma ovviamente non tutti, me compreso, ci si riconoscono).

Anche al di fuori delle edicole, quindi con una distribuzione meno capillare e più di nicchia, bisogna scavare tra le pieghe della rete. E mentre in lingua inglese ci sono realtà come Anorak, Okido, Illustoria, Aquila e Scoop, e in Francia c’è Georges (più tantissime altre riviste e inserti), qui in Italia, attualmente, mi pare ci siano soltanto Lo Spunk (di cui abbiamo già parlato qui su Frizzifrizzi e che consiglio di non perdere; nel frattempo ha pubblicato altri due numeri) e M.O.L.L.A.

M.O.L.L.A. #1

Acronimo di Magazine Onnivoro di Lapis e Linguacce Argute, M.O.L.L.A. è nato a fine 2016 su idea di Martina Paderni, Cecilia Cappelli, Caterina Di Paolo ed Elena Guglielmotti, che insieme formano l’associazione di promozione sociale BEKKO, di base a Udine.

Udine, insieme a Urbino, dove le quattro si sono conosciute mentre studiavano grafica e illustrazione all’ISIA, è stata la culla del progetto, che per il primo numero ha avuto anche il supporto del comune, ed è stato inizialmente distribuito in alcune librerie e negozi della città, accompagnando l’uscita con presentazioni, laboratori e una mostra, prima di viaggiare un po’ in tutta Italia, ottenendo un ottimo riscontro sia da parte dei librai che dei genitori e dei bambini.

M.O.L.L.A. #1

Rivolto a un pubblico che va dai 7 ai 12 anni, M.O.L.L.A. vede la partecipazione di diversi illustratori e scrittori, mentre i temi, come raccontano le fondatrici, vanno dalla socialità al rispetto dell’ambiente e all’osservazione del mondo naturale e umano, attraverso storie, giochi, disegni e rubriche, con numeri che ruotano attorno a un argomento principale: quello della prima uscita era la città, mentre il prossimo sarà il futuro.

E a proposito di futuro, quello del magazine è nelle mani dei lettori. Per finanziare l’uscita, infatti, Martina, Cecilia, Caterina ed Elena hanno lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso per raccogliere la somma necessaria a coprire le spese di stampa delle 500 copie previste per la seconda uscita.
Chi vuole acquistare un rivista diversa da tutte le altre, un “magazine onnivoro per bambini molleggiati”, come l’hanno soprannominato, si affretti.

M.O.L.L.A. #1

M.O.L.L.A. #1

M.O.L.L.A. #1

M.O.L.L.A. #1