fbpx
Okrajni URN NBN SI IMG JS8A9NJQ e1484300893500
Okrajni telovadni zlet (1950) (fonte: Digitalna Knjižnica Slovenije)

Tesori d’archivio: poster sloveni d’epoca

Prima i romani, poi i germani, gli ostrogoti, i franchi, Carlo Magno, l’Austria, la Repubblica di Venezia, gli Asburgo, di nuovo gli austriaci, il Regno di Jugoslavia, il Regno d’Italia, la spartizione tra Italia, Germania ed Ungheria, il Terzo Reich, Tito, la brevissima guerra d’indipendenza del ’91: l’elenco di popoli, nazioni e dittatori che hanno imposto la loro dominazione sui nostri vicini sloveni e ne hanno ridisegnato i confini, è lungo tanto quanto le sofferenze e le deportazioni che tali dominazioni hanno causato.
Oggi sembra quasi incredibile che solo fino a pochi anni fa, a due passi (letteralmente) dalla nostra frontiera, ci fosse un paese comunista. A ricordarcelo è uno splendido archivio di documenti raccolti e messi online dal Digitalna Knjižnica Slovenije, l’archivio digitale della Slovenia.

Nonostante la navigazione non sia semplicissima per chi non mastica un po’ di lingua slovena (c’è pure la versione inglese ma non è completa), l’archivio è davvero enorme, soprattutto per quanto riguarda la parte dedicata ai poster. Ce ne sono di tutti i tipi — propaganda politica, poster di concerti ed eventi, réclame turistica, pubblicità di prodotti —, divisi anche per data e per lingua (molti sono in italiano).

Quel che ne esce fuori, soprattutto per quanto riguarda il periodo che va dagli anni ’50 agli anni ’80, quindi in pieno regime di Tito, è una messe di splendide grafiche e illustrazioni.

[via]

Altre storie
This Is What Democracy Looked Like 1
Un libro dedicato alla grafica delle elezioni americane dall’800 ai primi del ‘900