Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.

PhotoViz: quando la fotografia diventa infografica

Un tempo si facevano così. Oggi, quando sono fatte bene, sono così o cosà. Domani invece, la visualizzazione delle informazioni potrebbe passare da un ibrido tra grafica e fotografia. Anzi, a pensarci meglio in parte lo si fa già, altrimenti un libro come PhotoViz non avrebbe potuto esistere.

Pubblicato dall’editore tedesco Gestalten, PhotoViz tratta appunto della visualizzazione delle informazioni attraverso la fotografia, ed è a cura di Nicholas Felton, graphic designer di New York che è una sorta di genio assoluto del settore e che per dieci anni, puntuale come un orologio, ha pubblicato un report in cui raccontava tutto ciò che aveva fatto e gli era successo durante i 365 giorni precedenti, alzando l’asticella del “vi faccio vedere i cazzi miei” a livelli iraggiungibili, il tutto da ben prima che mia nonna e la tua inserissero la parola “infografica” nelle loro conversazioni.

Nel volume, in oltre 250 pagine, ci sono esempi dal passato e dal presente di cosa si può fare intervenendo a mano o coi software digitali sulle immagini fotografiche, attraverso collage, esposizioni lunghe, giustapposizione di centinaia di scatti o anche semplici installazioni, avvicinando due mondi—quello della fotografia e quello della grafica, apparentemente lontanissimi tra loro.

photoviz_cover_rgb

photoviz_page01_rgb

photoviz_page02_rgb

photoviz_back_rgb

photoviz_press_p026-027

photoviz_press_p034-035

photoviz_press_p044-045

photoviz_press_p048-049

photoviz_press_p078-079

photoviz_press_p092-093

photoviz_press_p108-109

photoviz_press_p126-127

photoviz_press_p154-155

photoviz_press_p158-159

photoviz_press_p170-171

photoviz_press_p186-187

photoviz_press_p222-223

photoviz_press_p240-241

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.