Save the date | A Roma arriva “Il Seratone”

il_seratone_1

Non vado a Roma da un sacco di tempo e mi manca, se fossi lì sabato 30 gennaio andrei a Il Seratone al Monk Club, dove a partire dalle 18,30 si potrà assistere alla proiezione di Erasmus24_7 il primo documentario sul Programma Erasmus realizzato dai ragazzi di Zero, meglio conosciuti forse come quelli di #coglioneNo, che qualche giorno fa abbiamo intervistato (qui).

Al Monk Club sarà esposta anche Peregrinor, ergo sum, una collettiva curata da Parione9_ (Marta Bandini e Elettra Bottazzi) in cui attraverso le illustrazioni di 8 giovani artisti si indaga il tema del viaggio, come occasione per imparare dagli altri e per trasmettere il proprio sapere.

Ricordate Dante nel Canto XXVI dell’Inferno? «Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza». Così gli illustratori ADR, Fabio Frangione, Francesco Rita, Michela Di Lanzo, Gio Spinelli, Manfredi Ciminale, Martoz e Antonio Pronostico sono stati chiamati a interpretare 8 personaggi storici: esploratori, scrittori, filosofi, fotografi, scienziati (Niccolò Copernico, Robert Capa, Michel de Montaigne, Charles Darwin, Fridtjof Nansen, Walter Raleigh, Wolfgang von Goethe, Sebastião Salgado) che hanno fatto del viaggio lo strumento primo di conoscenza.

Sempre sabato 30 gennaio verrà presentato per la prima volta a Roma il numero #27 Avarizia di Lahar Magazine, un open magazine bimestrale formato-poster da aprire, leggere ed appendere, nato circa 5 anni in Veneto.

Il Seratone

QUANDO: 30 gennaio 2016 | 18,30
DOVE: Monk Club | via Giuseppe Mirri 35, Roma
INFO: Facebook

Martoz, “Goethe”

Martoz, “Goethe”

Michela Di Lanzo, “Darwin”

Michela Di Lanzo, “Darwin”

Fabio Frangione, “Robert Capa”

Fabio Frangione, “Robert Capa”

Manfredi Ciminale, “Walter Raleigh”

Manfredi Ciminale, “Walter Raleigh”

Francesco Rita, “Montaigne”

Francesco Rita, “Montaigne”

ADR, “Copernico”

ADR, “Copernico”

Antonio Pronostico, “Sebastião Salgado”

Antonio Pronostico, “Sebastião Salgado”

Gio Spinelli, “Fridtjof Nansen”

Gio Spinelli, “Fridtjof Nansen”