Di illustratori “da esportazione”, negli ultimi anni, possiamo vantarne molti.
Tra quelli dell’ultima generazione che hanno ad esempio lavorato negli Stati Uniti per testate prestigiose come il New Yorker, il New York Times, il Wall Street Journal, il New York Magazine, Monocle, ce ne sono a bizzeffe. Andando a memoria e in rigoroso ordine alfabetico (e scusandomi per l’assenza di tanti altri nomi) mi vengono in mente Giacomo Bagnara, Giacomo Gambineri, Mauro Gatti, Ale Giorgini, Alessandro Gottardo, Joey Guidone, Simone Massoni, Sarah Mazzetti, Umberto Mischi, Philip Giordano Pilipo, Gloria Pizzilli, Giordano Poloni, Francesco Poroli, Marco Goran Romano, Jacopo Rosati, Giulia Sagramola, Cristina Spanò…

Tra i due più celebri (e carichi di commissioni da oltreoceano) ci sono Emiliano Ponzi e Olimpia Zagnoli, che nei prossimi giorni saranno protagonisti, con le loro tavole più recenti, di una mostra organizzata nella Grande Mela dall’Istituto Italiano di cultura di New York e intitolata Una Storia Americana. Two Italian illustrators in New York: Emiliano Ponzi and Olimpia Zagnoli.

L’inaugurazione è prevista per il 29 gennaio prossimo, quando la Society of Illustrators di NY ospiterà un incontro con Emiliano e Olimpia, moderato dal loro collega Josh Cochran, mentre Corraini Edizioni pubblicherà un libro.

una_storia_ameicana_emiliano_ponzi_olimpia_zagnoli