Un documentario sui poster e le grafiche della Lucha Libre messicana

Coi suoi tantissimi incontri, combattuti nelle grandi arene come in improvvisati ring costruiti nelle periferie o nei paesini più sperduti, la celebre Lucha Libre messicana è un’industria capace di dare lavoro a tantissime persone, compresi grafici, tipografi e stampatori che realizzano — spesso e volentieri con tecniche e strumenti tradizionali — poster e volantini dei match.

Un documentario trasmesso dalla tv nazionale Canal Once racconta (purtroppo solo in spagnolo ma con un po’ d’impegno non è difficile farsi affascinare dalle storie dei protagonisti) proprio di questo mondo, tra caratteri mobili, inchiostri, presse e un complicato universo di nomi d’arte e maschere da rappresentare, ulteriormente complicato dal fatto che in alcuni incontri chi perde subisce anche l’umiliazione di vedersi “smascherare” e dunque ricominciare la propria carriera da “luchador” con un altro nome e un’altra maschera.

lucha_libre_design_1

lucha_libre_design_2

lucha_libre_design_3

lucha_libre_design_4

lucha_libre_design_5

lucha_libre_design_6

lucha_libre_design_7

lucha_libre_design_8

lucha_libre_design_9

lucha_libre_design_10

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.