fbpx
cool brother 1

Cool Brother: una nuova fanzine musicale inglese

cool_brother_1

Se son Dazed (o i-D) fioriranno.
Nel senso che, seppur anacronisticamente (in tempo di webzine e blog e app), Cool Brother è solo il più recente esempio di una lunga tradizione di riviste inglesi nate dal basso, spesso come semplici fanzine o addirittura poster (vedi appunto i-D e Dazed) diventate poi col tempo delle vere e proprie “bibbie” di stili e di mode e infine realtà editoriali di tutto rispetto considerate ormai alla stregua dei magazine cosiddetti “mainstream”.

Fondato da una giovane blogger circondata da un’altrettanto giovane redazione fatta di giornalisti, di appassionati, di blogger (di nuovo), di fotografi, di stylist, Cool Brother parla principalmente di musica e lo fa attraverso recensioni, critiche, reportage di concerti, pezzi retrospettivi su band e album e svariate — più o meno evidenti — dichiarazioni d’amore al giornalismo “gonzo” di quelle che appaiono come le due stelle polari di questa fanzine: Hunter S. Thompson e Lester Bangs (tanto che Thompson, insieme a Kerouac, è protagonista di una bella rubrica in cui vengono raccontati dei concerti nello stile dei due autori).

Il primo numero — uscito a fine maggio e di cui sono rimaste ormai poche copie — si acquista online.

cool_brother_2

cool_brother_3

cool_brother_17

cool_brother_4

cool_brother_5

cool_brother_6

cool_brother_7

cool_brother_8

cool_brother_9

cool_brother_10

cool_brother_11

cool_brother_12

cool_brother_13

cool_brother_14

cool_brother_15

cool_brother_16

cool_brother_18

Altre storie
Primary 4 Images 12
Cosa c’è nel nuovo numero di Primary Paper