Bookniture: il salotto lo tieni in libreria

https://www.youtube.com/watch?v=fJwSxHIwj04

Nato e cresciuto in una delle metropoli a più alta densità demografica del mondo, Hong Kong, il designer Mike Mak conosce benissimo i problemi di chi, con una casa piccina picciò, deve arrangiarsi con mille stratagemmi e sedute di fortuna nel caso si decida di invitare qualche ospite a “fare salotto”.
Ma per capire il problema a cui Mak offre la soluzione non serve abitare ad Hong Kong, Tokyo o Manhattan: basta esser stati studenti, dopotutto, e aver condiviso uno di quegli appartamenti luridi ma sempre troppo costosi in cui in una singola o una doppia di 6mq riuscivi a ficcarci dentro quindici persone, “spalmate” tra letto, scrivania, comodino, pavimento e mucchi di vestiti a mo’ di puff.

Dopo aver testato, durante una fiera del mobile, le incredibili caratteristiche delle strutture a nido d’ape — capaci di sorreggere, nonostante leggerezza, elasticità e minimo ingombro, pesi anche importanti — Mak un giorno ha guardato la sua libreria, visto uno spazio vuoto tra i libri e avuto l’intuizione che poi avrebbe portato a Bookniture: libro + nido d’ape = sgabello da mettere in libreria.

Disponibile in due colori, nero o marrone naturale, ogni volume è in grado di sostenere fino a 170kg ed è possibile impilarlo sopra a un altro per creare anche tavolini, oltre che sedute, utilizzando poi un semplice tappetino in feltro come copertura.

Al momento Bookniture è in fase di raccolta fondi su Kickstarter, dove in pochi giorni ha già raggiunto e superato il budget richiesto, ed entrerà in produzione a partire dalla prossima primavera.
Giusto il tempo per far spazio in libreria.

bookniture_1

bookniture_2

bookniture_3

bookniture_5

bookniture_4

bookniture_6

co-fondatore e direttore

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
I Graphic Days Torino su Google Arts & Culture