Partecipa al Booktober. Dal 1º al 31 ottobre.
mappa di Washington DC

Mapsburgh, le mappe delle città reali come quelle della Terra di Mezzo

Prendi verso est, attraversando il Ponte sul Brandivino, diretto verso Brea. Là potrai trovare riparo per una notte al “Puledro impennato” (ma occhio ai brutti incontri: gira gente strana, ultimamente), e il mattino dopo proseguire il cammino lungo la Grande Via Est. Superando le Colline del Vento, l’Ultimo Ponte e stando ben attento alle Grotte dei Troll, non resterà che guadare il piccolo Rombirivo, che gli elfi chiamano Bruinen, per arrivare a Gran Burrone, dimora di sire Elrond, lì dove le terrazze del palazzo dominano il rumoroso corso del fiume, e una fine nebbiolina d’argento rende ancor più magico il panorama dominato dai picchi innevati delle alte vette lontane delle Montagne Nebbiose, oltre le quali si stende il Bosco Atro, polmone verde delle Terre Selvagge (nel caso decidessi spingerti fin là, caro viaggiatore, ti consiglio di evitare la fortezza di Dol Guldur a meno che tu non abbia, al posto del corpo, un solo occhio gigante di fuoco che arde di rabbia e malvagità).

mappa di Washington DC
mappa di Washington DC
mappa di Pittsburgh
mappa di Pittsburgh

Anche chi non hai mai frequentato le meravigliose pagine de Il Signore degli Anelli o del Simarillion avrà capito che il piccolo itinerario appena presentato è impossibile, pur con tutta la vuona volontà, affrontarlo nel mondo reale (a meno che qualcuno non ti porti funghetti magici direttamente dalla Terra di Mezzo). Sarai costretto, infatti, a fare un viaggio letterario — ben più soddisfacente di quello cinematografico — dentro Arda, il mondo immaginato e raccontato da Tolkien nelle sue opere anche attraverso le mappe realizzate dallo scrittore in persona o da suo figlio Christopher, o al limite a provare la versione “Google Maps”.

Però, nel caso tu abbia in programma un viaggio negli Stati Uniti, l’artista americano Stentor Danielson ha realizzato delle mappe di Pittsburgh, Philadelphia e Washington in versione fantasy, ispirate proprio a quelle tolkeniane.
Si acquistano su Etsy, dov’è pure possibile ordinarne una personalizzata con la tua città.

Ma se decidi di fartene fare una, prima di uscire per andare a prendere l’autobus o il tram o inforcare il tuo destriero a due ruote, ricorda quello che diceva Bilbo Baggins: «È pericoloso, Frodo, uscire dalla porta. Ti metti in strada, e se non dirigi bene i piedi, non si sa dove puoi finire spazzato via».

mappa di Boston
mappa di Boston
mappa di Boston (dettaglio)
mappa di Boston (dettaglio)
Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.