Roba di Sangue | FW2014/15

sangue_00

La prima volta che ho aperto il sito di Roba di Sangue era luglio, faceva caldo e la mia prospettiva per l’agosto che sarebbe arrivato era Milano, l’afa (che in realtà non c’è stata) e il lavoro.
Ero abbastanza sconfortata, quel giorno, poco prima di impazzire e di prenotare dieci giorni in solitaria in Andalusia dopo aver visto una cinquantina di foto di persone con i piedi a mollo in acque cristalline.

Comunque, sempre quel 21 luglio, ho aperto il sito di Roba di Sangue e mi è comparso questo omone con la barba contornato da fiori viola con in mano una fetta d’anguria. Indossava una maglia bellissima, l’anguria era succosa e mi è venuta in mente solo una cosa: estate. Anzi due: l’estate con le schiscette, l’insalata di riso sotto l’ombrellone, la frutta fresca e Sara esci dall’acqua che è pronto da mangiare.
In poche parole, mi ero innamorata, e quando mi innamoro di un brand lo capisco subito perché mi evoca cose belle e lontane, le voci, i profumi, la sabbia calda, le dune di Manduria per arrivare in spiaggia, il gatto nero nella villa dei nonni, l’odore di fichi, i pranzi in 40 e i giri serali tra le altre ville nelle strade buie.

tttt
Melanzane Tshirt

In ogni caso, nell’innamoramento e tra le palpitazioni che mi sono venute mentre guardavo questa collezione e pensavo a quanto mi sarebbe stata bene quella Melanzane tshirt o a quanto starebbe bene un amico con quel Parigi swimming trunks,  raccolgo informazioni, cerco di calmarmi e penso: devo far capire a chi sta leggendo cos’è Roba di Sangue, chi è Angelo e quanto son belle le stampe che usa, quindi mi tranquillizzo che tanto per andare in Rinascente c’è sempre tempo (anche per lo shopping online, in realtà).

sssssss
Parigi swimming trunks

Per descrivervi Roba di Sangue utilizzerò la (bella e completa) descrizione che ho trovato sulla pagina Facebook del brand: “Sangue nasce nell’aprile duemiladodici a Grottaglie, nel sud Italia, in un laboratorio di stampa artigianale auto costruito e malconcio. È frutto dell’accordo fra l’ostinazione di una sola persona con l’inesperienza, l’improvvisazione, e la tolleranza – a volte ricerca – dell’errore“.

Semplice, lineare, esplicativo.
Colui che crea, sbaglia e inventa è Angelino Milano (nome che ho sentito per la prima volta in occasione di Fame Festival) e la collezione FW2014/15 di Roba di Sangue (la prima commissionata e non stampata direttamente da Angelo) mi mette davanti questo signore (delle volte) ridente che credo si chiami Gianni e che indossa felpe e maglie dalle stampe colorate e geometriche che hanno nomi quali Due Palle, Giullare, Tron, Cancun.
Come al solito, Angelo, ci azzecca in pieno.

sangue_04

sangue_03

sangue_02

sangue_01

contributor
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.