La creatività analogica nell’era del digitale

Stampatori, serigrafi, fanzinari, ceramisti, customizzatori di auto e moto, hacker di mobili, collagisti, artigiani che lavorano il legno e i metalli, designer che recuperano materiali e dirottano gli usi originari degli oggetti su qualcos’altro.

Te ne rendi conto anche dalle pagine di Frizzifrizzi: il già imponente movimento di chi sceglie di sporcarsi le mani, nonostante viviamo nell’era del digitale, è in continua crescita.
Un film, in uscita il prossimo anno, prova a raccontarne origini, motivazioni e storie. E se è impossibile parlar della creatività “analogica” nel suo complesso, Made you look — questo il titolo — si focalizza sulla comunità DIY inglese relativa al mondo delle arte grafica.

Il trailer di quello che si annuncia un ottimo documentario, che certamente allargherà ulteriormente le fila degli entusiasti del fatto a mano, è già online.

made_you_look_1

made_you_look_7

made_you_look_2

made_you_look_5

made_you_look_3

made_you_look_4

made_you_look_6

made_you_look_8

made_you_look_9

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.