Lazzari swimwear

Sulle note di Ragazzina, ragazzina, una canzone del 1969 cantata da Giuliano e i Notturni, balla sulla spiaggia la giovane donna di Lazzari. Balla per presentare la prima collezione di costumi del brand veneto. Colorati, divertenti, femminili senza aver bisogno di essere succinti o aggressivi. In puro stile Lazzari, insomma.

«Sono fatti in Italia», mi precisa Araldo Lunardi, con cui chiacchiero al telefono, mentre è alle prese con una durissima trattativa sindacale. Deve convincere il nipotino a fare la pennichella, ma pare che il giovane non molli, per cui ha il tempo di aggiungere «guarda il video, la canzone utilizzata la cantava un mio ex compagno di scuola» e poi «nella redazione online di… pare sia diventato un tormentone, non riescono a smettere di canticchiarla!».

E già: “Ragazzina, ragazzina guarda che l’amore qualche volta è veleno…”

lazzari_costumi_1

lazzari_costumi_2

lazzari_costumi_3

lazzari_costumi_4

lazzari_costumi_7

lazzari_costumi_5

lazzari_costumi_6

lazzari_costumi_8

video&pictures Fox Eating Skyr
MUA Livia Pirola
model Daryna Avramenko @ IMG Milano
soundtrack Giuliano e i Notturni

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (1)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.