PaperLater: salvare il web su carta

paperlater_4

Funziona come uno dei tanti servizi — Instapaper e Pocket su tutti — per salvare contenuti dal web e leggerli più tardi sullo schermo del computer, su smartphone o su tablet.

L’unica differenza (non una differenza da poco!) è che PaperLater quegli articoli che hai voglia di leggere in un secondo momento — perché troppo lunghi per dedicargli solo qualche minuto in pausa caffè o perché interessanti e di largo respiro al punto da decidere di tenerne traccia e conservarli per il futuro o, ancora, per raccogliere materiale utile a una ricerca, un lavoro, un intervento — PaperLater, dicevo, quegli articoli te li raccoglie e ti li stampa su carta, in pubblicazioni dal formato di un quotidiano, da ricevere comodamente a casa per posta.

Creato da Newspaper Club, editore inglese che offre già un comodissimo servizio di creazione di riviste (sempre con formato e carta da quotidiano) a partire da semplici pdf (quindi comodissimo per chi vuol realizzare pubblicazioni in piccola tiratura, dalle fanzine ai magazine da distribuire durante eventi o mostre), PaperLater per ora è un servizio sperimentale, funziona solo su invito e inizialmente sarà disponibile soltanto nel Regno Unito anche se parlano già di allargare l’utenza anche a livello internazionale.

L’ennesima dimostrazione — ce ne fosse stato bisogno — che il futuro non è solo nel digitale quanto piuttosto in un intreccio sempre più stretto, pratico, intelligente e su misura, tra il mondo fisico e l’immaterialità dei dati.

paperlater_2

paperlater_6

paperlater_3

paperlater_7

paperlater_1

paperlater_5

paperlater_8

foto via PaperLater

co-fondatore e direttore

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
I libri “aumentati” dell’account Instagram @esefuoripiove