Viaggitribali

viaggitribali_00

Ho un paio di collane che mi piacciono molto e che ho comprato in una bancarella in piazza Santo Stefano a Bologna. Chi abita in città, o chi ama girare mercatini i fine settimana, sa bene che il mercato in piazza a Bologna è pieno di oggetti vintage, antichità, ninnoli per appassionati e bellissimi pezzi di arredamento.

Ho conosciuto Massimo e Barbara una domenica diverso tempo fa proprio lì, mi sono fermata alla loro bancarella perché i pezzi che esponevano mi piacevano molto, venivano direttamente dall’Etiopia ed erano fatti da manodopera locale.
Mentre curiosavo tra i vari pezzi esposti, Massimo mi raccontò che desiderava promuovere la cultura Africana conservando le tradizioni storico-culturali delle popolazioni Etiopi. Mi ha fatto vedere e provare i bracciali d’argento, le croci decorate, i ciondoli, anelli e tutto quello che aveva recuperato nei suoi viaggi, mi sono innamorata di molte cose, ma le due collane che alla fine ho preso, le ho amate più di tutto il resto. Adesso hanno anche uno shop online con i loro pezzi Etiopi al 100%, tra cui posso curiosare dal mio computer e decidere con calma quale altro accessorio comprare (nelle immagini qualche esempio).

Oltre alla vendita di accessori, Massimo e Barbara, insieme a a Baharu (ex guida turistica e adesso imprenditore che si impegna per promuovere la sua terra) organizzano tour grazie alla loro agenzia Viaggi Tribali, le mete sono: Etiopia, Namibia, Uganda e Mozambico.
La cosa che mi ha colpito è che vogliono portare i loro clienti a conoscere la vera natura e storia delle popolazioni africane, cercando di farli innamorare di quella terra lontana. Non ho mai viaggiato con loro, mi piacerebbe però aspettare qualche anno e far crescere un po’ mia figlia e lanciarmi in quest’avventura tra profumi, colori e paesaggi mozzafiato.

Se volete fare un semplice tour o magari focalizzare solamente la visita in relazione alle strutture alberghiere o senza coscienza di cosa andate a fare e di come interpretare la realtà che avete di fronte, vi preghiamo di rivolgervi ad altri operatori.
Ricordiamo che l’Africa è un paese, anche se facente parte del “Terzo Mondo”, costoso. Il prezzo è in funzione dell’esperienza di vita e non di cosa mangiate o di dove andate a dormite. Amiamo l’Africa e le sue contraddizioni, le viviamo da molti anni e malgrado le nostre esperienze personali, a volte anche negative e difficili, non possiamo smettere di pensare e di amare questo mondo meraviglioso chiamato “Africa” che ci fa rinascere tutte le volte che lo incontriamo
“. Viaggitribali

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
LenzuoLino: la riscoperta di un “nuovo” antico lino passa per un corredino da culla