Le sculture gonfiabili di Brett Kern

brett_kern_00

Il grosso problema di palloncini e affini, si sa, è che inevitabilmente col tempo perdono tono, fino a sgonfiarsi del tutto.
Da piccoli, guardare spegnersi quello che fino a qualche giorno prima sembrava un magnifico pony fucsia in gran forma era un trauma (recuperabile solo con l’acquisto di un unicorno più grande qualche giorno dopo).

Forse è proprio da questo genere di drammi infantili che Brett Kern ha cominciato a pensare a un modo per garantire l’immortalità agli amici gonfiabili, rendendoli a prova di estremità appuntite e gatti particolarmente agitati.
Non è più questione di fiato, il segreto sta nella giusta levigazione dell’argilla (con attenzione a tutte le pieghette tipiche, i bocchettoni…) e nella lucida verniciatura finale. Senza dimenticare la scelta dei colori: sgargianti e luminosi.
Quanto ai soggetti, non ci sono davvero limiti: basta entrare in sintonia con l’inesauribile immaginazione di un bambino.
Perciò via libera a marmottoni di uno sfacciatissimo blu elettrico o dinosauri rosso cinabro.

C’è molto altro, ma prima di partire con l’esplorazione della galleria virtuale, vi conviene recuperare un paio di occhiali appositi, perché sul sito spopola tutta una sezione di immagini in 3D.
Tenete poi d’occhio il suo blog. Lo scorso settembre Brett ha organizzato il Dinosaur Drawing Contest; chiunque (hanno partecipato e vinto soprattutto under 10) poteva inviare un disegno di un dinosauro. I preferiti della giuria tra i vari premi in palio potevano aggiudicarsene uno vero (ehm… in argilla).

brett_kern_02

brett_kern_01

 

Altre storie
Hang Together: un nuovo sito dove acquistare stampe, a cura di due art director