Dammi una tregua (natalizia)

xmas_truce_1

Il solito.
«Quest’anno niente regali».
«L’importante è la compagnia».
«Io porto da bere».
«Non c’abbiamo più l’età. I regali facciamoli solo ai bambini».
«A che serve buttare via i soldi in qualche cavolata che poi non serve a nessuno?»

Discorsi del genere inizi a sentirli o a leggerli sulle bacheche di facebook fin dai primi di novembre (ma c’è sempre qualche “avanguardista” che mette le mani avanti fin da fine agosto, ancora a mezze maniche, in riva al mare, colto forse da una visione profetica o finito chissà come in un flusso di pensieri che l’ha portato dai 30 gradi all’ombra al maglione con le renne) quando qualche pubblicità in tv o i cartelli sulle vetrine dei negozi aprono le “ostilità” e danno ufficialmente il via al delirio natalizio, che inizia a insinuarsi nelle teste dei consumatori in forma di un prolungato stato d’allucinazione capace di farsi largo oltre le barriere del buon senso e spingerti ad acquisti insulsi, fuori luogo, fuori tempo, fuori target e fuori budget.

Quei pochi “fedeli alla linea” si ritrovano imbarazzati e a mani vuote in mezzo a scambi di pacchetti che in teoria non avrebbero mai dovuto aver luogo («il regalo non s’ha da fare» disse il più manzoniano tra gli amici), meditando dunque vendetta per l’anno a venire e i relativi buoni propositi anti-consumistici finiscono in farsa e in oggettini inutili acquistati e impacchettati quasi per fare uno sgarro a quelli (pochi) davvero coerenti. Come a dire: «fai davvero quel che dici? E ora, per avermi fatto sfigurare, per aver mostrato al mondo che non sono in grado di mantenere una promessa e sono rimasto vittima dell’allucinazione collettiva, ora per punizione ti becchi un bell’imbarazzo da morto di fame!»

Conscio del problema, qualcuno ha pensato a una soluzione al passo coi tempi. Una soluzione “social” per far tornare il Natale dell’obbligo un Natale del piacere.
La soluzione si chiama XmasTruce, truce non nel senso che ti spinge a prendere il machete e a mutilare parenti e amici ma truce come tregua (in inglese si traduce così), un’oasi di pace nel mezzo della battaglia natalizia.

XmasTruce funziona così. Entri col tuo account Facebook. Selezioni congiunti e conoscenti a cui proporre La Tregua e poi il sito incrocia i dati con discrezione e contatta l’altro solo in caso anche lui ti abbia selezionato. In caso positivo, che un Natale più sincero abbia inizio. In caso negativo l’interessato non saprà niente mentre tu saprai che qualche inutile ammennicolo è in arrivo.

co-fondatore e direttore

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie
Print Punch: un libro dedicato alle schede perforate