Squatty Potty, quando la scienza ti segue ovunque, capita che te la ritrovi anche alla toilet

squatty_potty

Amiche e amici che vi siete dati agli studi umanistici, letterati di lunga pezza, filosofi dell’aria pesante, storici del frammento, le prossime righe costituiranno la vostra riscossa. Nei (rari) momenti in cui presi da sconforto vi chiederete quale dio maligno o benigno vi abbia costretto a dedicarvi alla prosa di Ignazio Silone o al motore immobile di Aristotele, ricordatevi di loro. Loro sono gli scienziati della Stanford University Pelvic Floor Clinic, un gruppo di allegri bricconi che hanno deciso, e giustamente, di far fruttare i lauti introiti provenienti dalle rette degli iscritti, per il bene della collettività. Dalla sinergica interazioni di queste menti, è emerso che fra i vari errori perpetuati dall’umanità nei secoli dei secoli, c’è la sbagliatissima postura in fase di defecazione.

Intendiamoci, è probabile che i nostri antenati si accontentassero di farla e basta, senza troppe moine, e del resto ci pensava già una dieta povera di sodio, senza conservanti e priva di coloranti, a mantenerli tonici fino all’età (addirittura) dei vent’anni. Tuttavia, millenni di evoluzione portano con sé sensazionali scoperte e lo Squatty Potty (questo il nome prescelto), si aggiudica un posto il pole position.

Lo Squatty Potty si può descrivere come l’equivalente intimo dei Dr. Martins, un correttore della postura e coadiuvante per quei momenti là. Se vi accontentate di una spiegazione da plebei, si tratta di un seggiolino, uno di quei ninnoli che potreste trovare all’Ikea, un pezzo di plastica che messo sotto i piedi vi aiuterà a mantenere la corretta angolatura delle gambe (per gli interessati 35°). Questo produrrà un risultato da 110 e lode facendo la felicità dell’ultima vertebra lombale; un vero sorriso per le viscere.

Per gli interessati, esiste un blog ufficiale dove potete trovare di tutto, dalla filosofia dello squatting, ai testimonials, fino all’immancabile shop online. Per i più ironici può sempre diventare un oggetto di eccentrico design.

contributor
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.