7am | Tomaso Spiga

7 foto e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Tomaso Spiga (qui la sua pagina Facebook).

Ciao Tomaso, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ciao Ethel, ho 29 anni e sono Sardo.
San Sperate – il mio paese d’origine – l’ho lasciato ormai dieci anni fa, prima per studio, ora perché alla ricerca di un lavoro. Ancora non vi ho fatto rientro.
Cinque anni fa la mia ragazza mi ha messo la macchina in mano e ha combinato un disastro! Ma l’esigenza di raccontare qualcosa di mio, di me, è ancora più recente.

La tua attrezzatura?
Una 35mm digitale.

Cosa fai quando non fai foto?
Tutto il tempo libero lo passo tra film e libri. Che, per la maggior parte, posso solo sfogliare in libreria, ahimé.

Descrivimi la tua stanza.
È tutta bianca. E ci entra il sole al mattino.
Mi ci sono affezionato.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
Meno del mio sempre crescente senso di inadeguatezza.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Sarebbe una produzione affidata inizialmente a Hopper, il pittore. Per la prima volta dietro una macchina da presa dopo una vita passata a dipingere. Solo che, nel tempo, il produttore comincerebbe ad aggiungere gente. E via a infilarci Malick e Bergman da una parte, Antonioni e Lynch da un’altra… ogni tanto si affaccerebbero Allen con Cassavetes.
Insomma, il rischio di un progetto fallimentare, visto il gran casino che potrebbe venirne fuori, sarebbe costantemente in agguato, eh.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Valerio Boncompagni, non fartelo scappare.

Le ragazze ritratte in queste foto: Flavia Baldacci, Alessia Maria Garau, Alice Moi, Ophélie Moreau, Romina e Tamara Pinna e Eleonora Scopinaro.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.