Rosaspina Vintage | SS2013

Io, quando vedo certe cose, mi emoziono.

Come quando guardo fuori dalla finestra e c’è un tramonto rosso/rosa (e, credetemi, da queste parti è difficile vedere un altro colore che non sia l’appropriato “grigio fumo di Londra”); come quando ti ritrovi in un bar vicino Camden e senti suonare loro (che neanche una band di ventenni) o come quando passi una domenica perfetta a casa di un’amica che ti prepara il brunch e ti fa sentire nel posto giusto in un momento che non potrebbe essere migliore di così.
Parlando di Rosaspina Vintage mi colpisce la storia che c’è dietro questa collezione e la cura con la quale la stessa è stata creata.

La collezione SS2013 è, in realtà, un racconto di famiglia. Come le vecchie foto che ritrovi dopo anni, come i ricordi delle vacanze estive a casa di nonna, come qualcosa che fa parte del passato e che riesci a “trasformare” in qualcosa di fisico, reale.
Questa collezione non potrebbe essere, infatti, più personale e intima di così, perché se Alessandra ha disegnato i modelli, sua mamma li ha realizzati a mano utilizzando tessuti degli anni ’50 e ’60 provenienti dagli archivi della nonna, tessuti che in realtà provengono da diversi Paesi, in quanto il nonno di Alessandra girava il mondo in barca e regalava queste stoffe a sua moglie, una volta tornato a casa.

Abiti retrò come le gonne a ruota colorate, gli abiti stretti in vita e le bluse di diverse fantasie e con il fiocco-dettaglio rimovibile, il tutto a creare una “collezione piccolina e come una volta” composta da abiti in tiratura limitata ognuno con dettagli speciali e unici.
Lo so, lo so, quasi tutti i capi dello shop online sono già sold out, ma la buona notizia è che alcuni modelli verranno rimessi in stock nei prossimi giorni e, cosa ancora più importante, Alessandra sta già lavorando alla prossima collezione Autunno/Inverno.

Nel frattempo che aspettate, comunque, potete guardare gli sketches di questa collezione SS2013 o il lookbook su Fb le cui foto, ricordiamolo, sono state scattate dal marito di Alessandra, Alf (e, a proposito di matrimonio, quello di Alessandra e Alf è stato 100% handmade, proprio come le sue creazioni).

Altre storie
Il Segno della tua voce in un gioiello