Swing Freak

Vuoi il successo di  film come The Artist vuoi il pullulare di comunità di fanatici lindy-hoppers in tutta Europa, vuoi il fenomeno vintage, che ormai non risparmia niente e nessuno – ma vuoi anche che chi scrive questo articolo è totalmente addicted – diciamocelo: lo swing va di moda.

Il genere musicale esploso alla fine degli anni Trenta a Kansas City in pieno post-proibizionismo come invocazione di novità in un’epoca difficile segnata dalla crisi economica, è ora più che mai in voga, mantenendo intatte le sue caratteristiche che l’hanno contrassegnato sin dai suoi primissimi esordi: la contaminazione di ritmi, l’influenza del blues, i movimenti acrobatici dell’aereal, l’improvvisazione.
Lo swing è la musica nord-americana dei gruppi di workers neri, che raccoglie le influenze del charleston per farsi precursore del rock’n’roll negli anni Cinquanta, attraverso il Savoy Ballroom di Harlem, il lindy hop di Frankie Manning – che ha insegnato le sue mitiche coreografie fino a 86 anni suonati, la generazione di Benny Goodman e Duke Ellington, i balli scatenati del musical Hellzapoppin’, le big band che infiammavano le balere con il boogie-woogie. Tutte queste tappe hanno marcato un’epoca, ed arrivano ai giorni nostri continuando ad esercitare un grande fascino, anche e soprattutto nel mondo della moda.

Soffermiamoci per un attimo sulle scarpe: trasudano influenze anni Trenta il modello Golfito di Louboutin, le Oxford di Prada, gli stivaletti della linea Cheap&Chic di Moschino, ma anche le Vans Wingtip e le Nike’s Indepencence Day Collection.
Grandi nomi a parte, moltissime sono le marche indipendenti ispirate all’epoca: in Spagna -da dove scrivo- nella comunità swing, fomentata da gruppi attivissimi quali il Madrid Swing Cats, impazza Swing Freak, brand indipendente di Vitoria, che riadatta le classiche Oxford personalizzandole a mano, anche su richiesta.
Handamde, creatività, amore per la musica… insomma, da testa a piedi it don’t mean a thing, if it ain’t got that swing!

Altre storie
Il Segno della tua voce in un gioiello