fbpx
mw

Mirit Weinstock | SS2013

mw

La collezione di Mirit Weinstock è una scatola piena di ricordi d’infanzia: ci sono le spighe, con le quali lei era solita giocare da bambina, c’è il mondo circense, che (solitamente) affascina i bambini (o li fa piangere disperatamente) e ci sono i clown, ambigui personaggi in bilico tra terrore (It), allegria (il clown circense) e grande umanità (Hunter Doherty Adams).
Proprio legata a questi ultimi si snoda il brand di questa giovane designer israeliana, la quale ha lavorato per Alexander McQueen e con Alber Ebaz, di Lanvin, il quale dice di lei: “attraverso le sue esperienze lavorative, Mirit ha raggiunto le più alte qualità professionali. Il suo lavoro è un lavoro creativo, concettuale, preciso, originale e di grande ispirazione”.

A proposito di ispirazione, nella collezione SS2013 troviamo quella circense, quali abiti geometrici, appariscenti particolari ed allegri dettagli in collane, bracciali ed anelli colorati i cui nastri sono stati intrecciati alla Rafia, mentre le trombette sono state ricoperte d’argento, proprio come le vere spighe d’avena, utilizzate dalla designer e simbolo della sua infanzia.
Una collezione che rifacendosi al mondo dei clown ha in sé anche il fascino e il mistero di questi ultimi, simboli emblematici che riescono a rappresentare le più disparate sensazioni.
Per guardare questa e tutte le altre collezioni di Miriti Weinstock potete andare qui, è anche attivo uno shop online e (udite,udite) a Firenze, Guya vende i suoi gioielli.

contributor

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
giulia tamburini gioielli giona 1
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi