Annapurna | Noi li pettiniamo, FW2013/14

Mentre scrivo questo post da ore sono avvolta e protetta dal caldo e morbidissimo abbraccio di un bel cardigan grigio di pregiata angora, una fibra che apprezzo (e che lavoro a maglia) da molto tempo. Onestamente però non saprei dire come è stata ottenuta la lana utilizzata per realizzare questo capo e sono incuriosita e affascinata quando leggo della capsule collection FW2013/14 di Annapurna Noi li pettiniamo.

Si tratta di una mini collezione di maglioni d’angora dedicata all’uomo, maglioni prodotti con la fibra ottenuta pettinando i conigli d’angora. Una tecnica che, a quanto leggo nel comunicato, permette di evitare alla povera bestiola lo stress della cattura ed ogni tipo di violenza.
Intense sfumature di morbidissimo e lucido blu in quella che è la fibra più coibentante al mondo.

La mini-collezione fa parte della collezione FW2013/14 di Annapurna che, attraverso il racconto delle magiche atmosfere della Parigi dei primi del ‘900, vuole rendere omaggio al periodo blu di Pablo Picasso. Dal viola al petrolio, dal blu all’ardesia attraverso una serie di linee pulite ed eleganti che reinterpretano 5 dei più noti capolavori del pittore spagnolo:
I Due Saltimbanchi, con una maglia che riproduce il costume di Arlecchino.
Il Ritratto di Jaime Sabartés un uomo elegante e solitario, vestito con un blazer blu e una ciclista in tono, da qui l’ispirazione per il blazer e la maglieria abbinata.
Natura morta con bottiglia di liquore da due frammenti dello sfondo nasce una maglia con inserti geometrici.
Il Ragazzo con la pipa con la maglia maschile ricamata a fiori.
L’appuntamento, un quadro romantico da cui prende vita una maglia senza tempo.

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Tesori d’archivio: le illustrazioni di moda di fine ‘800 / inizio ‘900