Silvia Prada | The New Modern Hair

Chiunque sia entrato almeno per una volta in uno di quei vecchi saloni di barbiere di provincia o abbia sbirciato, dalla strada, una di quelle bottegucce di periferia dove ci si tramanda di padre in figlio la complessa arte del far di barba e capelli, avrà notato quei quadri impolverati appesi alle pareti – spesso foto prese dai giornali e incorniciate – coi modelli di almeno 15 o 20 anni prima a mostrare con sguardi intensamente vacui e mascelloni al vento le potenzialità di una forbice, a simboleggiare l’indiscusso stile di un’epoca (ormai andata), a far da manifesto ad una visione della vita.

«Vuole un taglio moderno, ingegnere?» col cliente che, lasciandosi avvolgere nella mantellina bianca ed inebriare dall’odore di olî, schiume, dopobarba, lacche e fon – la ricetta segreta del profumo del pulito è un’equazione dove la variabile fondamentale è la memoria – non può fare a meno di guardare, con sospetto, un’idea di stile che si materializza in quelle foto rovinate e un po’ ingiallite mentre gli occhi del barbiere si posano su quella tela bianca fatta di capelli, sulla massa informe di creatina e grassi che per lui è una testa da acconciare/dipingere/scolpire.

The New Modern Hair – a styling chart è un libro, pubblicato da cultureEDIT, che celebra quell’atmosfera e quelle immagini attraverso le illustrazioni di Silvia Prada (che con i Prada della moda non c’entra nulla), artista spagnola di base a New York che ha alle spalle i capelli collaborazioni con alcuni tra i più importanti magazines di moda del mondo, da The Face a Dazed & Confused, da V Magazine a Tokion.

I ritratti dei modelli, coi loro tagli retro (nel libro ci sono pure le indicazioni per realizzarli, quei tagli), sono accompagnati da geometrie che s’ispirano alle avanguardie artistiche del ‘900 e che incredibilmente riescono a “riassumere” interi paesaggi mentali ed estetici, oltre che le acconciature e le relative visioni di stile maschile. Il libro, disponibile in edizione limitata di 500 copie, si può acquistare sul sito dell’editore.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Hofmann 1.0.0: dal giovane designer Giovanni Abbatepaolo un tool per celebrare il centenario di Armin Hofmann