7am | Carlo Occhiena

7 opere e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Carlo Occhiena (qui il suo profilo Behance).

Ciao Carlo, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ciao! Ho 30 anni, abito ad Arenzano (vicino a Genova) e scatto foto da circa 4 anni.

La tua attrezzatura?
Spesso una modesta Nikon D60, quando sono fortunato una D90, e vorrei pensare ad un upgrade entro gennaio, magari la D600 o la fantomatica D400?

Cosa fai quando non fai foto?
Lavoro un sacco, rispondo a centinaia di mail (davvero troppe!), faccio tutorial per Photoshop e Illustrator fin che non crollo di sonno, sbavo sui profili assurdi di Behance, leggo tutto quello che mi interessa o che mi passano cercando di spaziare in più campi possibili.

-

Descrivimi la tua stanza.
Non c’è molto, un sacco di post-it e penne per gli innumerevoli memo, il mio amato pc, e quello che trovo in giro che momentaneamente mi piace tenere in casa.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
Pesa troppo poco rispetto a quanto vorrei. Però quando la uso per un po’ mi vengono sempre le ciocche nelle mani.

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
E’ una domanda difficilissima, l’unica a cui non riesca a rispondere di getto.
Sarebbe una raccolta di racconti e ci sarebbe qualcosa di Poe, un po’ di Fante, Marquez e sicuramente Murakami.
Uno scaffale con un solo libro fa tristezza, anche se quel libro è magari bellissimo, no?

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Mmmh, ti consiglio mia sorella Silvia, che oltre che fare foto fa anche un fumetto demenziale sulle nostre vite.

co-fondatrice e caporedattrice

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Maurizio Ceccato dà le “illustrazioni per l’uso”