24ore Manzoni Design

Nel ’65 un giovane designer milanese ma di formazione tedesca (il primo italiano a laurearsi presso la Hochschule für Gestaltung di Ulm) presentò alla Fiat il progetto di una valigetta in plastica.
Pio Manzù, così si chiamava il designer, era specializzato nel settore automobilistico. Figlio d’arte – suo padre era lo scultore bergamasco Giacomo Manzù – aveva già vinto concorsi e progettato prototipi ed aveva iniziato ad avvicinarsi al mondo Fiat, nonostante l’azienda torinese all’epoca fosse molto restia a collaborare con professionisti esterni (non era ancora l’epoca della delocalizzazione).
La valigetta venne utilizzata come materiale promozionale e distribuita ai rappresentanti commerciali. Realizzata in plastica, leggerissima, dalle linee (per l’epoca) modernissime, la 24 ore di Manzù era realizzata con un solo stampo e conteneva un’altissima percentuale di polistirolo, caratteristiche che ne abbattevano i costi e che la resero la valigetta più economica di sempre, fino ad allora.

Quasi cinquant’anni più tardi il concept di Pio Manzù sembra ancora modernissimo (o per meglio dire ha avuto modo di invecchiare e di tornare di moda) e Manzoni Design, azienda specializzata nella riedizione di classici del design e nella promozione di giovani talenti, ha deciso di aggiornare la 24 ore migliorandone i materiali, ma lasciandone inalterata l’estetica e lo spirito low-cost, tanto che per soli 30€ puoi portartene a casa una direttamente dallo store di Madeinbergamo, giovane ed interessante network di artisti, designers e fashion designers provenienti dall’area di Bergamo, fondato da Giacomo Cavalleri.

E Pio Manzù?
Nel ’68 riuscì a diventare consulente Fiat dove progettò uno dei più grandi successi dell’industria automobilistica italiana (e non solo): la 127. Ma proprio mentre si recava dalla dirigenza dell’azienda per far vedere il modello definitivo dell’auto, il designer morì in un incidente stradale. Era il 1969. Pio Manzù guidava una 500.

Altre storie
Logomotive: la grafica dell’epoca d’oro del settore ferroviario americano