7am | Claudia Corrent

7 foto e 7 domande, alle 7 di mattina, a fotografi che si svegliano presto o non sono ancora andati a dormire.
Oggi è la volta di Claudia Corrent (qui la sua pagina Flickr).

Ciao Claudia, quanti anni hai e di dove sei? Da quanto scatti foto?
Ciao Ethel ho 31 e abito a Bolzano-Bozen, ridente cittadina del Sudtirolo.
Scatto foto in modo consapevole da circa 6-7 anni, però la fotografia mi è sempre piaciuta. Da ragazzina sistemavo meticolosamente gli album di famiglia rimanendo delle ore a sistemare e scegliere le foto.

La tua attrezzatura?
La macchina che uso di più al momento è una Nikon d700 con un 50 mm e 24 fisso, ma ho iniziato con una nikon f301.
Inoltre ho una polaroid, una Holga e una Zenza Bronica.

Cosa fai quando non fai foto?
Corro, leggo, preparo la tesi, pulisco casa, do da mangiare ai miei tre gatti, faccio la spesa, ascolto musica.

Descrivimi la tua stanza.
Ha le pareti azzurre, sul comodino la Lonely di Parigi e un calendario scolastico, una poltrona scassatissima, una cassettiera e il letto con sempre qualche gatto sopra e due armadi pieni zeppi di roba.

La tua macchina fotografica pesa quanto…
Troppo, la schiena ne risente! :D

Se il tuo immaginario fosse un film? O un libro?
Ti direi Malik, “Tree of life” ma anche “Il favoloso mondo di Amelie”, se fosse un libro ho amato tantissimo “Ogni cosa è illuminata ” di Jonathan Safran Foer.

Un fotografo/a che mi consigli di tener d’occhio?
Ce ne sono molti, ti consiglio di tener d’occhio il collettivo Micro con il progetto Voices from Italy e l’ultimo progetto Voices from Italy Magazine poi mi piacciono i lavori di Roberto Boccaccino di Niccolò De Giorgis e di Christian Tasso.

co-fondatrice e caporedattrice
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.