Rivoluzione? No. Autoproduzione

Dal prossimo 14 aprile, in Romagna, parte Naturalmente Autonomi, progetto che fa leva sulla fecondità della natura per insegnarci a vivere (bene) in una situazione di “ideale autarchia”. Meno famosa dell’altra “archia” – e qui Sid Vicious e soci ci hanno messo lo zampino – secondo wikipedia l’autarchia è quel tipo di“autosufficienza economica, chiamata anche “economia chiusa”, in cui non sono presenti relazioni commerciali con l’estero e l’ecosistema nazionale non è influenzato dalle tendenze internazionali.”

In pratica, è il “faccio da solo” portato all’ennesima potenza, la stessa visione che ha dominato l’economia tra la prima e la seconda guerra mondiale, in un momento cioè in cui il futuro del mondo appariva più scuro di un plumbeo giorno di novembre. Vi ricorda qualcosa, non è vero? Tutta quell’ansia che arriva dai quotidiani e dai tiggì, le notizie dall’estero, le tasse e l’incertezza di un domani che più incerto non si può.
Eccheppalle!

E allora facciamo uno sforzo, tutti insieme: svincoliamo l’autarchia dalle sue connotazioni di “sistema” e applichiamola invece al privato, a noi stessi, per riscoprire l’arte di arrangiarsi e staccarsi, almeno un pochino, dal cordone ombelicale che ci lega al mondo delle industrie. Fico, no?

Questo è l’obiettivo di Naturalmente Autonomi, percorso in 14 passi presso 10 aziende agricole e laboratori artigianali della Romagna per re-imparare a vivere di natura grazie alle tante attività quotidiane che i nostri nonni conoscevano a menadito e in cui noi, al contrario, annaspiamo senza speranza alcuna. Dall’orto sul balcone a quello sinergico, dalla preparazione casalinga del formaggio, del pane e della pasta sfoglia – sì, proprio quella romagnola! – fino alle cure con i fiori (vi dice qualcosa Bach?) il taglio della legna, l’apicoltura e il complemento d’arredo, Naturalmente Autonomi è un progetto che invita a ripensare noi stessi per tornare a essere ciò che siamo sempre stati, individui con una tradizione che si basa sul saper fare e un inalienabile diritto alla libertà, economica e di pensiero.
Indefinito come un sogno che lentamente prende forma, Naturalmente Autonomi è l’ideale a cui tendere per diventare, un passo dopo l’altro, sempre meno dipendenti da tutto ciò che di artificiale c’è in questo pazzo, pazzo mondo.

Altre storie
Track21: da BasileADV e dalla type foundry Resistenza l’immagine e il packaging di una nuova birra italiana