fbpx
iris van herpen

Iris van Herpen on show

iris van herpen

“Per me la moda è espressione di un’arte strettamente legata al corpo. Un’interpretazione della mia identità in combinazione con volontà, mood e impostazione culturale”

Iris van Herpen

Così prendono vita gli abiti di Iris Van Herpen, vere e proprie sculture dal design ardito. Opere d’arte colte, realizzate con maestria, pezzi di Haute Couture in cui un’eleganza d’altri tempi è mixata sapientemente con materiali innovativi di natura futuristica. Onirico e dai tratti gotici, lo stile della giovane designer olandese risente con orgoglio delle influenze derivanti dalla prestigiosa internship con il genio di Alexander McQueen.

In linea con le inclinazioni più profonde di Iris van Herpen, il Groninger Museum, dopo le precedenti esposizioni di prestigio di Azzedine Alaïa, Comme des Garçons, Viktor & Rolf, e Hussein Chalayan, dal 24 Marzo ospiterà la sua prima grande personale.

In un labile confine tra metamorfosi e protezione, gli abiti-scultura di Iris van Herpen si sviluppano intorno al corpo e per il corpo, avvolgendolo e creando una vigorosa sovrastruttura. Una panoramica del lavoro svolto dal 2008 ad oggi mostrerà  una selezione delle collezioni Micro, Capriole, Crystallization, Synesthesia, solo per citarne alcune, in un intreccio di percezioni sensoriali, di forte valore concettuale, in cui moda, arte, architettura e scultura si contaminano.

iris van herpen01

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
10 LogoArchive Issue 8 LogoArchive cover
I logotipi dell’industria editoriale sono i protagonisti del nuovo numero di LogoArchive