Minimalux Ballpoint

[..] ogni tanto mi accorgo che la penna ha preso a correre sul foglio come da sola, e io a correrle dietro. È verso la verità che corriamo, la penna e io, la verità che aspetto sempre che mi venga incontro, dal fondo d’una pagina bianca [..]

da Il cavaliere inesistente di Italo Calvino

Su quello che puoi fare con una penna potresti scriverci saggi e romanzi (letteralmente. E pure illustrarli!).
Su quello che puoi fare con questa penna…

La prima cosa che mi viene in mente è tornare a scrivere (come lo vedi un sito tutto fatto a mano? Ma davvero – scrivi e vai di scanner – non con font che artificiosamente simulano: sai però che fatica), lasciarsi andare alla circolarità del tratto, i riccioli del corsivo, la sensazione al tatto della traccia lasciata delle lettere sul foglio di sotto, piste e crateri scavati dalla pressione della mano, il suono grasso della sfera che rotola sulla pagina.
E messa in questo modo anche la più grossa stupidaggine, scribacchiata a penna, appare sotto tutt’altra luce.

Ballpoint, nuovissima uscita di Minimalux, azienda inglese che realizza prodotti per l’ufficio ed oggetti d’arredo di un semplicità (ed una classe) quasi disarmante, è realizzata interamente in ottone, pronta a farsi trasformare – anche per il design “accorciato”, a là matita da fregare all’Ikea – dalla mano che la tiene, a diventare un oggetto unico andando via via riempiendosi dei segni dell’uso e del tempo.

[via]
co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Il nuovo numero — il nono — di LogoArchive