Maps | cartografie tipografiche

Non chiedere mai a Paula Scher di disegnarti un mappa per arrivare, chessò, dal benzinaio o dal migliore kebabbaro della città (in una di quelle dove non intendono farli chiuder tutti): lei è bravissima, intendiamoci, ma è anche chiaro che ci metterà una vita vista la sua mania di scrivere tutto il possibile (e il visibile) immaginabile (e leggibile).
Quindi: per una mappa al volo meglio la cara vecchia carta e penna ed un amico che magari non saprà disegnare ma se conosce la zona e riesce ad abbozzare due linee è grasso che cola; per una raccolta di mappe illustrate – o meglio scritte – da farti strabuzzare gli occhi e perdere la bussola c’è Maps, libro appena uscito che raccoglie il meglio delle opere cartografiche della grande vecchia (anche se detto di una signora suona male) del graphic design americano.

[via]
co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.