Nicholas Julitta | SS2012

Poesia della violenza.
La mutazione come atto creativo; il tempo a far da co-pilota in un viaggio alla ricerca dell’essenza di forme e materiali.
Primitivismo applicato alla moda: agli antipodi della produzione industriale c’è l’azione dell’uomo e degli elementi. Pelle bruciata, fatta a pezzi e riassemblata; acidi a corrodere; fuoco ad ustionare i tessuti; acqua a consumare i metalli, per pezzi unici – quelli della seconda collezione del giovane designer italo-belga Nicholas Julitta – che hanno lo stesso panorama concettuale della celebre affermazione di Einstein: non so con quali armi verrà combattuta la Terza guerra mondiale ma la Quarta verrà combattuta con clave e pietre.

co-fondatore e direttore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie
Le Cartoline Gioiello nate dalla collaborazione tra la designer Giulia Tamburini e il disegnatore Ettore Tripodi