This is my city


This is my city è un progetto che si sta allargando sempre di piu’ a tutte le città di italia.
Partito 4 anni fa nell’ ormai compianta sede del Rialto Sant’ Ambrogio a Roma con l’idea di accendere una mappa delle piu’ importanti organizzazioni italiane in materia di clubbing di qualità.
Al tempo partecipavano nomi, che poi hanno consolidato una presenza costante  sul territorio romano, fornendo alle volte delle vere perle della cultura underground. Negli anni successivi il format si estese alle città di Bologna e Firenze.

Oggi anche Milano e Bari sono prossime ad entrare a far parte di questa grande festa delle crew del nostro paese. Ognuna di queste città offrerà nella prossima settimana una serie di eventi  a cui assistere con grande attenzione. A Roma attendiamo con ansia l’inaugurazione del This Is Rome 2011 con una mostra dei lavori grafici proposti dagli art director delle varie crew protagoniste di questa edizione, questa giornata sarà dedicata all’ arte grafica.
Subways, cosi’ si intitola questo evento di apertura,  avrà luogo presso il Carhartt Square, Headquarter di Snob Production (Agenzia organizzatrice del This Is My City), in Vicolo Del Cedro N° 10, nel cuore della Roma  trasteverina. Così anche nelle altre città il prossimo weekend metterà al centro la palla della creatività.
A Bologna in particolare siamo stati colpiti da reltà come Pump This, che negli ultimi anni ha promosso e proposto molti dei dj producer protagonisti della scena elettronica mondiale. Anche la Homework Records ha seriamente colpito la nostra attenzione grazie  alla produzione di Ep ed LP di grandissima qualità, sempre restando nell’ambito della dubstep più futuribile. A Milano il progetto si incentrerà soprattutto sulle arti grafiche, con un’esposizione all’interno dello spazio Radio di Xister, nota agenzia di comunicazione del capoluogo lombardo.

Anche il sud quest’ anno partecipa con  la città di Bari, capoluogo della regione, che probabilmente si è dimostrata più prolifica nella appena trascorsa stagione estiva, dal punto di vista degli eventi di musica elettronica.
Insomma chiunque di voi si trovi nei pressi di queste città per il prossimo week end non si perda questo grande appuntamento nato per riappropiarsi della creatività e della voglia di festeggiare le realtà creative suburbane al grido di “This is my city”!

Altre storie
Il tempo sospeso: da Librimmaginari una mostra collettiva di poster negli spazi urbani di Viterbo