Pitti | Alberto Guardiani Wallpaper* Limited Edition #2

…segue da Alberto Guardiani Wallpaper* Limited Edition #1

Arrivo a Palazzo Gianfigliazzi, sulle rive dell’Arno, insieme al fido Guerrini. Siamo preoccupati. Dopo esser passati in mattinata presso lo stand Guardiani, la sola vista del packaging – volutamente, per la nostra incolumità, ci hanno mostrato solo quello – ha scatenato in noi istinti primordiali innestando, nelle profondità di due cervelli pur abituati ad avere a che fare con (spesso) irraggiungibili oggetti del desiderio, un’idea.

Ed eccoci lì, a pochi passi da loro, le scarpe. Se ne stanno lì come se nulla fosse, quasi inconsapevoli di essere il centro di tutto. Decine di persone che ruotano attorno a quel centro di gravità. Siamo il ghiaccio e i detriti che formano gli anelli di Saturno. La nostra gabbia magnetica è un privilegio.
Io e Guerrini proviamo a distrarci con vino e fingers food. Inutile. Il pericolo è in agguato. Gli occhi della massa umana rotante puntati lì e solo lì.
Qualcuno cerca di darsi un contegno e prova con tutte le sue forze a guardare da qualche altra parte, ad imbastir discorsi che inevitabilmente finiscono in un balbettio senza senso.
Dall’anello umano cominciano a staccarsi i più deboli, come trascinati da una forza invisibile fluiscono verso il centro della sala. “Non toccarle” dicono, quasi in un lamento, gli amici di quei poveretti. Ma è tutto inutile. Qualcuno inizia persino ad avvicinare l’orecchio, convinto di ascoltare la voce primordiale, il segreto della vita. Per poi cadere a terra in stato di inconscienza, senza fiato, lo sguardo in preda al delirio, inquietanti monosillabi lanciati come anatemi.
Non. Toccare.

Guerrini mi prende la mano. Siamo spaventati. Ma dobbiamo documentare.
Riesco a scattare qualche foto prima di svenire. Mi risveglio a Bologna. Ho sognato di sognare di avere ai piedi un paio di Alberto Guardiani Wallpaper* Limited Edition.
Continua…

co-fondatore e direttore
Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.