Mich Dulce

Di cappelli ultimamente ne abbiamo visti parecchi grazie (o per colpa) del recente matrimonio reale e non perderò tempo dicendo che tutti ci siamo chiesti almeno in un’occasione: ma cosa diavolo si è messa in testa quella?.

Quando mi sono trovata davanti le deliziose creazioni di Mich Dulce non ho potuto fare a meno di pensare che se alcune giovani teste coronate si fossero servite dalla hats designer filippina, di certo avrebbero ricevuto commenti più benevoli.

Dopo aver studiato moda presso alcune delle più importanti scuole di moda del mondo e aver vinto diversi premi per le sue ardite creazioni, ora fa la spola tra Londra e Manila, dove realizza i suoi cappelli servendosi di un prezioso materiale tradizionale intrecciato dalle donne della tribù T’boli, chiamato T’nalak.
Per la stagione più gettonata per le cerimonie, Mich propone pezzi che non sono nè troppo bon ton nè troppo eccessivi, rappresentando invece il giusto equilibrio tra raffinatezza e ricerca nelle forme, nei materiali e nella palette, che spazia da tonalità pastello a colori più vivaci.

Ma sono rimasta affascinata anche da Storytelling, la collezione presentata per il prossimo autunno-inverno, che ci proietta nel mondo delle fiabe con corone, cappelli da pirata e copricapo che almeno una volta abbiamo sognato di indossare come una principessa.
Se volete continuare a sognare con in testa una creazione Mich Dulce, potete trovarla su Not Just a Label e seguire gli sviluppi del brand sul suo blog.

Mostra Commenti (0)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Un messaggio

Frizzifrizzi è sempre stato e sempre rimarrà gratuito. Si tratta di un progetto realizzato ogni giorno con amore e con impegno. La volontà è di continuare a farlo cercando di tenere al minimo la pubblicità. Per questo ti chiediamo una mano — se vorrai — con una piccola donazione. Potrai farla su PayPal.

GRAZIE DI CUORE.