Nonostante i messaggi per l’educazione all’ecologia arrivino da ogni dove, dalla scuola alle campagne in tv, basta poi un giro a piedi o in bici per il centro di una qualsiasi città italiana (trarre rare eccezioni) per far crollare la fiducia in un futuro pulito dall’aria respirabile e un rumore di fondo che sia almeno leggermente inferire al “rombo di jet che fa la barba alla torre” di topguniana memoria.
Magari – e sottolineo magari perché anche se il cinismo ci ucciderà tutti, i buoni propositi è altrettanto facile che restino tali – ricevere buoni consigli in forma di illustrazioni sulle quali consumare abbondanti prime colazioni (anche seconde e terze, per quanto mi riguarda) riuscirà ad instillare, goccia (di caffellatte) dopo goccia un po’ di sana coscienza ecologica.
Se non a noi “grandi”, raramente equilibrati e più spesso oscillanti tra il menefreghismo più ottuso ed una misantropica eco-intolleranza, almeno ai più piccoli, a patto di non abituarli fin da subito e colazioni fast-food e solitarie, con cartoni animati come sola compagnia.

Ed ecco la dritta: tovagliette -Ego +Eco, realizzate artigianalmente da Due Mani Non Bastano, studio milanese di grafica, design ed illustrazione che le metterà in vendita a partire dal prossimo aprile, in concomitanza con un evento da loro organizzato per la Design Week.
Per chi non sa proprio aspettare, invece, sono già in vendita – ma solo online – sul loro shop.